Romina Power in lacrime per Taryn a Domenica In: “Era la mia migliore amica”

Il 27 di giugno è scomparsa Taryn Power, sorella di Romina Power e a lei legata da un profondissimo legame umano e familiare. Una notizia che ha sconvolto profondamente la cantante, arrivata nel corso di un anno già pieno di disgrazie collettive e personali per la famiglia Carrisi e dintorni. L’annuncio fu dato dalla stessa Romina direttamente sui social; e a poche ore dal fatto, la musicista americana è apparsa sul set di Mara Venier, dove a Domenica In ha raccontato del suo rapporto con la sorella, e del trauma della sua improvvisa scomparsa.

Il rapporto con la sorella, la famiglia e la scomparsa improvvisa: Romina Power ha raccontato Taryn a Mara Venier, due giorni dopo la morte improvvisa

Abbracciando la conduttrice, Romina Power ha dunque dedicato commoventi parole alla figura di Taryn, raccontando a cuore aperto il fortissimo legame che la univa alla sorella scomparsa. “Era la mia migliore amica oltre che mia sorella“, le sue parole in diretta su Rai Uno. “Eravamo in simbiosi. Amavamo le stesse cose, la naura, gli animali, la famiglia…” Un unione che andava dunque oltre la semplice parentela; le due non hanno neanche fatto in tempo a salutarsi, e gli ultimi momenti di Taryn sono stati raccontati a Romina solamente da terze persone. “Mi hanno detto che poche ore prima di morire, lei ha allungato le braccia chiamando nostra madre“, confessa ora lei. “E’ una cosa che fanno in molti prima di morire“.

Nata nel 1953, Taryn ha lasciato Romina Power a solamente sessantasette anni: una morte sicuramente prematura, capace di colpire nel profondo le convinzioni della sorella. “Una sorella più giovane non dovrebbe mai morire prima di quella più anziana“, ha commentato con le lacrime agli occhi. “Non è giusto. Dovremmo tutti poter vivere fino a 80 anni. Non è giusto che una vita venga tagliata così“.

LEGGI ANCHE Romina Power a Non è la Rai a 46 anni [FOTO]