Dieta del gelato, perdi 3 kg in 2 giorni: perfetta per l’estate

Estate, caldo, mare: la parola d’ordine è gelato! Chi non ha mai sognato di poter mangiare gelato e allo stesso tempo dimagrire? Ebbene, ora è possibile farlo grazie alla dieta del gelato. Ma andiamo a vedere di cosa si tratta.

Come funziona la dieta del gelato?

Poche regole e il dimagrimento è assicurato! Ovviamente, non consiste nel mangiare solo ed unicamente gelato, ma almeno due al giorno sono concessi. Infatti, questo alimento è ricco di nutrienti che il nostro corpo richiede quotidianamente. Vitamine, proteine, sali minerali e grassi di buona qualità sono tutte caratteristiche nutrizionali che il gelato possiede. E se ce lo gustiamo su un buon cono, apportiamo anche la giusta quantità di cereali che dovremmo consumare. Certo, è fondamentale che il gelato sia un’alternativa a un pasto principale, come il pranzo o la cena. Ma non solo, magari in un pomeriggio afoso può essere aggiunto anche in qualità di spuntino. Quindi, si può arrivare a consumare fino a due gelati al giorno, ma bisogna stare attenti a mantene un basso contenuto calorico negli altri pasti della giornata. Sono consentite anche le creme, ma ovviamente è preferibile consumarle in uno dei pasti principali. Mentre se siete amanti dei gusti alla frutta, potete accompagnare il gelato anche con una macedonia per rendere il vostro pasto più completo.

Seguendo attentamente questa dieta, si possono perdere fino a tre chili in due giorni! Vi sentirete subito più sgonfi e idratati, essendo l’acqua uno dei componenti principali del gelato. È importante, però, non prolungare la dieta oltre una settimana, così come tutti i regimi alimentari altamente restrittivi. Ma la particolarità di questa alimentazione sta proprio nel fatto che non ci sembrerà di sottoporci ad alcuna restrizione e questo ci permetterà di seguire la dieta con più serenità.

Cosa devo mangiare? Ecco un esempio di menù

Vediamo come può essere suddiviso il menù della dieta del gelato.

Colazione: una tazza di caffè o di latte parzialmente scremato con due fette biscottate con marmellata o uno yogurt magro.

Spuntino di metà mattinata: un frutto di stagione a scelta.

Pranzo: un gelato confezionato (biscotto o cornetto) oppure gelato artigianale accompagnato da una macedonia e due cialde.

Spuntino del pomeriggio: un frozen yogurt alla frutta o una granita al vostro gusto preferito.

Cena: pesce o carne con contorno di verdure e una fetta di pane o, in alternativa, 200gr di patate al forno.

Ovviamente, questo è solo un esempio, ognuno può personalizzarla in base alle proprie esigenze, invertendo anche il pranzo con la cena. Insomma, per seguirla basta veramente poco. Facile, veloce e pratica, quindi ora tocca solo a voi!