Crede di essere sorda, l’otorino trova qualcosa di assurdo: “Mai visto prima”

Questa donna crede di essere sorda, dal momento che non riesce più a sentire dall’orecchio e avverte un forte dolore. Spaventatissima e preoccupata per la sua condizione di salute, va dal medico specialista ed è lì che scopre qualcosa di assurdo.

Crede di essere sorda perché da tempo non riesce più ad avvertire alcun suono e combatte con un forte dolore all’orecchio. Siamo nel Leicestershire, in Inghilterra. Quando la donna decide di andare finalmente da un otorino, si aspetta una diagnosi crudele: è davvero convinta d’essere diventata quasi completamente sorda. Eppure lo specialista le comunica qualcosa di inaspettato e davvero inquietante.

L’esito della visita è sicuramente meno negativo di quello che la donna si aspettava, ma per certi versi più incredibile. L’otorino non ha mai visto niente del genere in tanti anni di carriera. Il medico trova il condotto uditivo della donna completamente ostruito da un tappo di cerone che non lascia passare alcun suono.

Crede di essere sorda: quello che trova l’otorino è pazzesco

Notoriamente può capitare che nelle orecchie si vadano a formare alcuni tappi di cerume. Può succedere a causa di un forte raffreddore, di un brutto colpo d’aria, di un’infiammazione e, ovviamente, di una pulizia poco accurata dell’orecchio. Spesso è proprio il cotton fioc, se male utilizzato, a spingere il cerume ad accumularsi nel condotto uditivo anziché a rimuoverlo verso l’esterno. Quando questa donna arriva terrorizzata dall’otorino, crede di essere sorda davvero. Questo perché un tappo di cerume di dimensioni enormi, da record, era bloccato nel suo orecchio da un tempo infinito.

È proprio il medico a raccontare da cosa è dipeso un errore tanto grave: “La paziente indossava un apparecchio acustico che può causare l’accumulo di cerume in quanto può impedire la naturale migrazione del cerume dal condotto uditivo”, ha precisato al New York Post. Inevitabile tuttavia una sostanziale precisazione: esistono delle buone pratiche che, a prescindere dalla presenza o meno di apparecchi acustici, limitano la formazione di tappi e alla lunga possono rivelarsi fonte di sicurezza e salute. Tra queste, l’uso regolare di gocce e al tempo stesso anche l’abolizione del cotton fioc.