“Ho comprato un maiale, ma non sapevo cosa fare”: succede un cosa assurda quando…

Una storia che ha davvero dell’assurdo. Non capita tutti i giorni di sentire che un uomo acquisti un maiale per sbaglio; potrà sembrare uno scherzo, ma questo episodio è vero e lo ha raccontato il The Guardian. Ecco come Steve Jenkins si è ritrovato a essere padrone di un maiale, per sbaglio!

“Non volevo farlo”

“Non avevo nessuna intenzione di diventare il proprietario di un maiale. Poi, un venerdì mattina di cinque anni fa, ricevetti un messaggio da una ragazza con cui ero andato a scuola. Mi disse che si ricordava quanto amassi gli animali e che lei aveva un maialino in miniatura di cui liberarsi. Lei aveva appena avuto due gemelli ed era troppo da gestire. Mi disse che il maialino aveva sei mesi, arrivava da un allevatore e non sarebbe cresciuto più di un gatto molto grosso. Le dissi che ci avrei pensato. Io e il mio fidanzato Derek avevamo già due cani, due gatti, una tartaruga e una carpa koi”, ha raccontato il protagonista della storia al The Guardian.

“Quando la ragazza mi richiamò poche ore dopo dicendomi che c’era un’altra persona interessata e che dovevo decidermi in fretta, mi agitai e dissi di sì senza chiedere a Derek. Pensai: un porcellino in miniatura in casa, non è la cosa più figa del mondo? All’epoca era quasi di moda. George Clooney e Paris Hilton ne avevano avuto uno”.

Steve dunque, si era convinto. E, in qualche modo, aveva convinto anche il suo compagno Derek. Tuttavia, le sorprese non erano finite. Quando la coppia si recò dal veterinario per la prima volta, ebbe una notizia sconvolgente: il maialino, in realtà, non era nano o piccino, ma sarebbe diventato grosso, da fattoria. Un duro colpo. 

La “piccola” Esther, infatti, è arrivata poi a pesare 300 chili. La giovane coppia non sapeva cosa fare, non erano sicuri di potersi occupare di una faccenda così complessa, anche se ormai avevano imparato ad amare il musetto rosa della maialina. Dopo una serie di riflessioni, hanno scelto di tenerla; per far sì che le cose andassero bene, hanno dovuto trovare una casa più grande che hanno potuto acquistare grazie a una raccolta fondi. Oggi hanno una piccola fattoria, hanno scritto un libro (di grande successo) sulla loro esperienza e vivono felici.