Alberto Sordi e Andreina Pagnani: “Non le ho chiesto di sposarmi perché…”

Della vita privata e sentimentale di Alberto Sordi, a dire il vero, non si è mai saputo granché. L’attore è sempre stato restio a condividere dettagli della sua privacy. Se c’è però un nome di donne che inevitabilmente viene spontaneo accostare a quello del romano, si tratta senza ombra di dubbio di quello di Andreina Pagnani. Quella con l’attrice è stata l’unica storia d’amore di Sordi di cui abbiamo evidente testimonianza. I due si conobbero nel 1941, durante il doppiaggio de Il giardino di Allah al quale lavorarono entrambi. L’innamoramento fu immediato: i due intrapresero una lunga relazione che durò ben nove anni.

L’amore con Andreina Pagnani

Nonostante la splendida storia d’amore che li unì, Alberto Sordi e Andreina Pagnani non arrivarono mai a convolare a nozze. «Andreina non ha fatto mai cenno al matrimonio, si figuri se io le proponevo di sposarla. Sono stato sempre sincero con le donne. Nei rapporti tra uomo e donna ho precorso i tempi», aveva dichiarato all’epoca l’attore, in una bella intervista con Enzo Biagi. Il romano rimase scapolo per scelta, nonostante fosse spesso spinto dalle persone che gli erano accanto a sposarsi. Fu uno, in particolare, il motivo per cui scelse di non fare mai il grande passo.

Alberto Sordi, scapolo per scelta

Non si sposò con Andreina Pagnani, né con nessun’altra donna. Alberto Sordi decise di non convolare mai a nozze per concentrarsi sulla sua carriera cinematografica, come di fatto fece brillantemente. «Non potevo stare sempre con queste qui che mi volevano sposare. Io non mi potevo sposare perché lavoravo e adesso, seriamente, voglio dire che è stato un sacrificio che ho fatto di rimanere scapolo». Quello di non convolare a nozze fu una scelta consapevole nel momento in cui comprese che il grande amore della sua vita non sarebbe mai stato una donna, bensì la recitazione.