Dormire poco aumenta le calorie e fa ingrassare: rischio salute

È stata fatta una ricerca che ha dimostrato che la mancanza di sonno incide sulle decisioni d’acquisto degli individui. Acquisti che possono riguardare lo shopping  ma soprattutto il food. In pratica quando le persone hanno sonno sono più affamate, non hanno capacità di autocontrollo e quindi acquistano impulsivamente.

La ricerca

Come strumento di misura per la ricerca sono stati coinvolti 14 uomini di peso normale a cui sono stati dati 50 dollari. Tali soldi servivano per acquistare sia dopo una notte prima di sonno  e sia dopo una notte di sonno normale. Tutti gli uomini hanno fatto colazione prima di andare a fare shopping in modo  che la fame non potesse alterare l’esperimento. In più, avevano a disposizione 40 tipi di alimenti: 20 ad alto contenuto calorico e altri 20 a basso contenuto calorico. La ricerca ha dimostrato che dopo una nottata di poco sonno gli uomini hanno acquistato il 9 % in più in termini calorici e 18 % in più in termini di quantità di cibo rispetto ad una notte di sonno normale.

Ricerche effettuate in precedenza avevano dimostrato che vi era un  legame tra la mancanza di sonno e l’assunzione di cibo. Si afferma che la privazione del sonno porta un maggiore consumo di cibo spazzatura. L’impatto, tra le tante cose, non sarebbe solo estetico ma anche celebrale perchè l’individuo viene condizionato nelle sue decisioni.

L’’Università del Colorado e della Pennsylvania hanno dimostrato che dormire poco di notte porta l’individuo a cibarsi anche prima di dormire con degli spuntini quasi sempre altamente calorici  (i cosiddetti spuntini di mezzanotte) e quindi vi è un maggiore consumo di calorie.

I consigli

Dopo le varie ricerche effettuate vi è un consiglio in particolare utile a tutti noi: quello di evitare di andare a fare la spesa quando si ha fame. Questo può giovare sia sulla nostra salute in termini di buona alimentazione e sia sulla nostra estetica in termini di obesità. Proprio una ricerca fatta sulla rivista “Obesity” ha dimostrato che addirittura basta una notte insonne per spingere l’individuo a comprare più cibo.