Lory Del Santo, il tragico ricordo: “Mio padre? Mai conosciuto”

Lory Del Santo ha deciso di condividere con il pubblico alcune sue riflessioni, concernenti la sua vita personale. Lo ha fatto durante un’intervista rilasciata ai microfoni de I Lunatici, il programma radiofonico notturno trasmesso da Radio Due. A condurlo, Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, capaci di tenere viva l’attenzione in quel lasso di tempo in cui, solitamente, si dorme – dalla mezzanotte alle sei della settimana lavorativa (lunedì – venerdì). La showgirl, in vena di confessioni, ha raccontato qualcosa della sua infanzia e di quello che si aspetta per il futuro.

Il tragico ricordo

Un momento toccante della trasmissione è stato quando Lory Del Santo ha parlato dei propri genitori e del rapporto con loro. «Mio padre non l’ho mai conosciuto – ha dichiarato la showgirl – perché è morto quando avevo tre anni in un incidente stradale. Mia madre era un tipo lunatico, per lei esistevano solo mangiare, dormire e studiare. E lavorare. Lei era un tipo di poche parole in famiglia, mentre rideva con gli altri». Un’infanzia difficile per la donna che, forse proprio per questo motivo, ha guardato al futuro con timore. «Mi fa paura il senso di dover accettare compromessi», ha spiegato ancora. «La tranquillità economica è fondamentale. Se parti da umili origini e non ti innamori del primo miliardario che ti arriva davanti, può capitare di dover accettare dei compromessi».

Lory Del Santo contro Stefano De Martino: "Sembra un burattino". E su Alessia Marcuzzi...

I progetti di Lory Del Santo

Lory Del Santo, però, non si è affatto demoralizzata. Anche a livello affettivo, ha grandi sogni per il futuro. «Vorrei prendere un bambino in affidamento. Rimando di anno in anno, mi sento super giovane», ha dichiarato. «A breve le nuvole spariranno, bisogna iniziare nuove sfide. Ho pensato che a volte ci sono delle persone là fuori che sono speciali. Basta trovarle, magari sono quelle che risolvono la tua esistenza. Uno nasce con dentro un tesoro, spetta a te trovarlo».

Loading...