Mike Bongiorno perché rubarono il corpo e la bara al cimitero?

Dall’improvvisa morte di Mike Bongiorno, il nome del grande conduttori tornò sulle prime pagine di tutti i giornali per una notizia altrettanto inaspettata: la bara e la salma del “Re dei Quiz” erano state furono trafugate. Il 25 gennaio 2011 dal cimitero di Dagnente (Novara) furono rubate le spoglie di Mike: a mettere a segno il “colpo” furono ladri esperti intrufolatisi nel luogo sacro nel cuore della notte.

L’allarme fu dato solo la mattina successiva: ad accorgersi del crimine commesso fu Giuseppe Buscaglia, un anziano che come ogni giorno si era recato sulla tomba di famiglia per far visita ai suoi cari. La lapida era stata divelta, il loculo era vuoto: era rimasto solo qualche mattone per terra. E dire che quel cimitero era noto per la sua “tranquillità” e le poche persone che lo frequentavano. Fu proprio per questo, probabilmente, che i malviventi ebbero gioco facile a rubare la salma del conduttore, senza farsi scrupolo di rompere la lapide della tomba.

Loading...