Sapete perché si prende il tè delle 5? Ecco cosa dice la tradizione inglese

Una delle cose da fare quando si è in viaggio in Inghilterra, per capire al meglio la cultura inglese è quella di prendere il tè delle 5 (afternoon tea). Nella capitale ci sono tantissimi Tea rooms dove ogni giorno è possibile prendere parte alla tradizione sorseggiando svariate qualità di tè da scegliere, il tutto accompagnato da dolcetti. 

La tradizione inglese ha due tipi di Afternoon tea: il primo è il “low tea” che è accompagnato da tartine e dolcetti, mentre il secondo è l'”high tea“che prevede un pasto in grado di sostituire la cena. 

Come e quando è nata questa tradizione?

La tradizione del tè delle 5 risale al 1800, in questo periodo gli inglesi erano soliti consumare solo la colazione e la cena. Anna, la Duchessa di Bedford, all’epoca amica della Regina Vittoria, ogni giorno verso il tardo pomeriggio avvertita sempre un forte languorino che non gli permetteva di arrivare alla cena. 

Per risolvere questo “problema” la Duchessa chiese un qualcosa di leggero, uno spuntino leggero per permettergli di arrivare all’ora di cena e così chiese di servire del tè accompagnato con dei dolcetti, il tutto verso le 5 del pomeriggio. Lo spuntino venne apprezzato dalla Duchessa che lo fece ripetere tutti i giorni.

Vista la validità dello spuntino iniziò ad invitare e conoscenti al suo Afternoon tea. Come è immaginabile il rito inizialmente rimase ad appannaggio dei ceti più alti. Nel corso degli invece venne perfezionato e furono introdotti: panini, torte e dolci di qualsiasi genere. 

Nel XX° secolo questa tradizione divenne un vero e proprio evento mondano, per parteciparvi le donne si vestivano in modo elegante e sofisticato. Successivamente l’Afternoon tea si è esteso a tutte le classi sociali, cosa che ha dato vita a molte sale da tè e negozi legati a questo mondo. 

 

Loading...