Live-non è la D’Urso, lite furiosa tra Tognazzi e Predolin: finisce in… [VIDEO]

nell’ultima puntata di Live-non è la D’Urso, il momento delle ‘sfere’ è stato caratterizzato da una lite infuocata tra Riky Tognazzi e Marco Predolin. I due hanno riacceso i dissapori di due anni prima e tra accuse e minacce la conclusione è giunta inaspettata. Gli scontri tra i due vip erano nati quando nel 2017 Simona Izzo, moglie dell’attore e regista italiano, e lo stesso Marco Pedrolin avevano partecipato al Grande Fratello Vip

Riky Tognazzi non aveva accettato i diverbi che avevano visti protagonisti la moglie e il giornalista, all’interno della casa più spiata d’Italia e su Twitter aveva parlato di Predolin con epiteti dai toni offensivi. Così a distanza di due anni finalmente nello stesso studio, Marco sbotta e offende l’attore: “Finalmente dopo due anni posso guardare in faccia questo str***o“, esordisce il presentatore a Live-non è la D’Urso. 

Lo scontro a Live-non è la D’Urso

L’insulto che Marco Predolin ha rivolto all’attore, durante la diretta di Live-non è la D’Urso, è stato carico di rancore per un espressione che Riky Tognazzi aveva scritto nel 2017 sul suo profilo Twitter: “Predolin è un fallito, una nullità“, aveva tuonato il marito di Simona Izzo. Parole che senza dubbio non potevano passare inosservate all’ex gieffino Vip. Infatti nel corso di diversi salotti televisivi Predolin aveva rivangato l’offesa subita e trovandosi davanti l’uomo che l’aveva offeso (nel salotto di Live-non è la D’Urso) non si è trattenuto.

Il botta e risposta

“Finalmente guardo in faccia questo str**zo. Dopo due anni che si è nascosto dietro i social”, esordisce Marco Predolin, rivolgendosi a Riky Tognazzi. L’attore però risponde a tono: “Va bene ti sei goduto questi 5 minuti di celebrità. Io ti compatisco. Sei e rimani un maleducato e un incapace, sai solo insultare gli omosessuali e le donne. Sei quello che sei, ma chi ca**o sei”. A quel punto i toni a Live-non è la D’Urso, si fanno ancora più accesi e Predolin replica: “Non sei nessuno resterai nella storia come quello dei sottaceti, non sei Ugo”. Tognazzi non riesce a trattenere una minaccia verso il presentatore e tuona: “Stai molto attento a quello che dici e da dove esci“. A sedare la discussione intervengono a quel punto gli altri ospiti presenti in studio, Simona Izzo e la stessa conduttrice. E inaspettata arriva la conclusione. Dopo essersi urlati contro qualsiasi offesa, i due uomini si alzano e si abbracciano. “Questo vuol dire essere artisti e persone intelligenti”, commenta la conduttrice di Live-non è la D’Urso. 

 

LEGGI ANCHE: “Live non è la d’Urso”, Mercedesz Henger: “Riccardo Schicchi non è il mio vero padre”

Loading...