Paura per Vladimir Luxuria, ecco cosa sta succedendo

Una settimana intensa per Vladimir Luxuria. L’ex politica e attivista per i diritti LGBT ha pubblicato sui propri profili social, sia Instagram che Facebook, una foto che la ritrae in compagnia del suo babbo, Antonio Guadagno. Ed è proprio su queste piattaforme che spiega cosa è accaduto: il padre ha dovuto sottoporsi a un intervento agli occhi. Un’operazione delicata, che fortunatamente è andata a buon fine. «Ringrazio il Presidio Ospedaliero Lastaria Oftalmologia di Lucera e il dott. Pietro Sanpaolo e la dott.ssa Claudia D’Eugenio perché grazie a voi il mio papà Antonio è ritornato a vedere bene», ha scritto Luxuria all’interno della didascalia della foto postata.

Un periodo difficile per Vladimir Luxuria

Ma per Vladimir Luxuria non si è trattato dell’unica preoccupazione a cui è stata sottoposta nell’ultimo periodo. Solo due settimane fa, e più nello specifico il 30 agosto, anche la madre dell’attivista si è dovuta sottoporre a un intervento a causa di un problema cardiaco. Anche il quell’occasione, l’ex politica non aveva mancato di ringraziare il personale ospedaliero di Foggia. «Il cuore di mia mamma resta forte: pericolo scampato – aveva scritto sui propri profili social – adesso è di nuovo a casa. Ne approfitto per ringraziare tutto il personale degli Ospedali Riuniti di #foggia che hanno assistito mia mamma con professionalità e umanità e il mio papà per la sua vicinanza premurosa. Adesso un po’ di riposo e controlli. Adesso mi sento più tranquilla. Un saluto».

Loading...
Загрузка...

Il rapporto con i genitori

Quello con i genitori è per Vladimir Luxuria un rapporto fatto di alti e bassi. Se, durante l’età adolescenziale, diversi sono stati i contrasti per via dell’identità sessuale dell’attivista, con gli anni i tre sono riusciti a ricucire il loro legame e a renderlo più solido e stabile che mai. E oggi si vogliono un bene infinito, ed è in nome di questo bene che Luxuria ci tiene anche pubblicamente a sottolineare la propria felicità in momenti così delicati.

Comments

commenti

Загрузка...
Loading...