Che fine ha fatto Nino D’Angelo? La nuova vita dopo la depressione [FOTO]

Il caschetto biondo di Napoli più famoso a livello internazionale è decisamente quello di Nino D’Angelo. Il cantante dalle melodie struggenti. Il protagonista dei film più drammatici sentimentalmente che la Tv ha potuto trasmettere per i suoi lunghissimi anni di attività , ha una storia professionale invidiabile per tanti suoi colleghi. Nino D’Angelo è un artista che ha visto attraversare epoche e stili diversi, cambiando il suo aspetto ma mantenendo la caratteristica verace che Napoli trasmette. Eppure, il cantastorie del sud può raccontare uno dei momenti più tragici della sua vita. Ha conosciuto la depressione negli anni ’90 quando i genitori lo lasciarono improvvisamente. Affrontare un lutto così atroce, passare da essere figlio ad essere solo genitore è traumatico. Purtroppo quegli anni,  sono stati così difficili che decise di chiudersi in solitudine, cancellando per sempre l’esistenza del caschetto d’oro.

Poi la rinascita, la voglia di raccontarsi attraverso il suo più grande amore: la musica. Le note , la melodia erano diventate più forte della stessa depressione. Questo male descritto  da lui come il dolore più grande.

Oggi è più  sereno, ha trovato il modo di farsi ascoltare mediante le sue canzoni. Così intraprendente da aver fatto surriscaldare le tastiere di molti cantanti questa estate. Nino ha infatti riunito non poche persone per creare collaborazioni di cui vedremo i frutti molto presto. I fan lo amano e cantano le sue canzoni ormai intramontabili, come lo testimoniano le Stories sul suo profilo Instagram.

Photo Credits: Instagram

 

 

Loading...