Funerali Nadia Toffa, le commoventi parole di Don Patriciello

E’ il giorno dei funerali di Nadia Toffa, storica conduttrice e inviata del programma “Le Iene”, scomparsa lo scorso martedì all’età di 40 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro. A officiare le esequie padre Maurizio Patriciello, come voluto dalla stessa Nadia, il parroco simbolo della lotta alla Terra dei Fuochi.

Queste le sue parole durante la celebrazione: “Nadia era dalla parte dei deboli. Come Gesù è stata amata e odiata. Pagheremo la voglia di giustizia e verità come ha fatto Nadia, amata per la sua sete di verità. Hai saputo fare del tuo lavoro una missione”. Poi ha aggiunto: “Abbiamo un debito di riconoscenza verso questa ragazza. Nadia, sei stata capace di mettere l’Italia sottosopra unendo il Nord e il Sud, la Terra dei fuochi con Brescia. In questi giorni mi sono arrivati centinaia di messaggi. Sei entrata nel cuore di tutti e non perché eri un volto della tv. Nadia è stata amata, non solo stimata”.

Una riflessione poi sulla sua lunga battaglia contro la malattia: “Hai chiamato il cancro con il suo nome dando coraggio a tutti noi – ha aggiunto padre Maurizio Patriciello -. Hai raccontato le tue fragilità dandoci coraggio. Nadia ha avuto fame e sete di giustizia, è arrivata là dove la gente era bistrattata e maltrattata. Come nella mia terra, la Terra dei Fuochi, dove il terreno è inquinato anche dai rifiuti del Nord, con la complicità della nostra camorra. Hai gridato ai cristiani sopiti che Dio non è cattivo”.

Загрузка...

Prima dell’inizio delle esequie Davide Parenti, ideatore del programma “Le Iene” ha deposto sulla bara la cravatta nera, il simbolo della trasmissione. 

Nadia Toffa, i funerali saranno celebrati da padre Maurizio Patriciello

A celebrare le esequie sarà don Maurizio Patriciello, parroco simbolo della lotta alla Terra dei Fuochi. Lo comunica lui stesso, con un messaggio sui social: “Nadia ha voluto che fossi io a celebrare il suo funerale. Mi costa molto, ma vado a Brescia volentieri e con grande riconoscenza. Partitò nel pomeriggio di Ferragosto per trovarmi in chiesa alle 10.30 del 16. Ho il dovere di portarle tutto l’affetto e la gratitudine degli abitanti della Terra dei fuochi“, queste le parole del parroco. Nadia, infatti, ha sempre seguito la situazione di enorme disagio vissuta nella zona e l’ha documentata attraverso i suoi servizi, facendo sì che avesse la giusta risonanza mediatica. 

Comments

commenti

Загрузка...