Gerry Scotti, il ritratto inedito: “Ecco che lavoro ero costretto a fare da ragazzo”

Gerry Scotti racconta personalmente un particolare inedito della propria vita passata, parlando dei lavori che era costretto a fare da ragazzo.

Gerry Scotti, l’adolescenza umile e i lavoretti per andare in vacanza

Gerry Scotti, noto presentatore Mediaset, è amatissimo dal pubblico che vorrebbe conoscere sempre più dettagli della sua infanzia e della sua vita privata. Il conduttore, quindi, di tanto in tanto nel corso di alcune interviste si lascia andare ad alcune confessioni inedite.

Recentemente, ad esempio, ha parlato della propria adolescenza, quando era un ragazzo di condizioni umili, che cercava di fare alcuni lavoretti per andare in vacanza ed essere indipendente.

Durante un intervento in Radio ha raccontato di alcuni lavoretti umili che ha svolto quando era ragazzo. Ecco cosa ha detto:

Ho stampato guarnizioni in cartone e nel 1972 usai le 400 mila lire guadagnate per andare in vacanza a Lignano Sabbiadoro. L’anno successivo ho consegnato libri di testo: facevo lo spacciatore di libri a scuola. 

Ma non è finita qui! Come racconta Gerry Scotti, negli anni 70 era normale per un ragazzo svolgere qualche lavoretto nei mesi estivi quando la scuola era chiusa, come dimostra questo altro divertente aneddoto:

Era buona abitudine negli anni 70, quando si finiva la scuola, andare a fare qualche lavoretto per pagarsi le vacanze, gli studi o l’iscrizione all’Università. Quando ero già maggiorenne mi hanno messo all’insaccamento dei mangimi per vitelli, ma io da pi**a ci mettevo il quadruplo della vitamina!

Tra mare e corse in moto “È un miracolo se sono ancora vivo

Nel corso dell’intervista al “Corriere della Sera”, Gerry Scotti ha tirato fuori alcuni episodi totalmente sconosciuti al grande pubblico. Il primo riguarda quando nel 1988 decise di guidare la sua barca a vela fino all’isola di Porquerolles.

Ai tempi non era ancora esperto di navigazione e lui stesso oggi ammette: “È un miracolo se sono ancora vivo”. Un Gerry avventuroso quello che emerge da questo ritratto; oltre alla passione per il mare, infatti, c’è anche quella per le moto: “La mia adorata Harley-Davidson. Per i miei 60 anni, due estati fa, mi sono regalato un viaggio in moto, con Gabriella, e un’altra coppia di amici, in Usa, sulla Route 66. Un viaggio splendido, in totale libertà”, ha raccontato nel corso dell’intervista.

LEGGI ANCHE: Regina Elisabetta, rivelazioni shock sul tentato omicidio

Loading...