Andrea Camilleri in fin di vita e condizione critiche ultimo bollettino

Andrea Camilleri, come sta. Rimangono critiche le condizioni dello scrittore, ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma. «Dall’ultimo bollettino medico delle 17 di ieri, non si sono verificate variazioni significative delle condizioni cliniche – si legge nel bollettino della Asl Roma 1 – che permangono critiche. Continua il monitoraggio, il supporto intensivo delle funzioni vitali e il percorso diagnostico-terapeutico programmato».Il prossimo bollettino medico è in programma tra 24 ore.

 Lo scrittore è attaccato a un macchinario per respirare. Il bollettino medico, circa 7 ore dopo il ricovero, ha spiegato che “lo scrittore è arrivato con un arresto cardiocircolatorio. In pronto soccorso è stata praticata la rianimazione cardiorespiratoria che ha permesso il ripristino dell’attività cardiocircolatoria. Camilleri è in rianimazione con supporto respiratorio meccanico e supporto farmacologico“.

Ore 12:27 – I medici rilasceranno un bollettino alle 17 per informare sullo stato di salute di Camilleri. Lo scrittore, fa sapere la Asl 1 di Roma, è ricoverato dalle 9:15 di stamani 17 giugno. È arrivato al Santo Spirito in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori.

Camilleri, 93 anni, si stava preparando per essere per la prima volta alle antiche Terme di Caracalla. Il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua “Autodifesa di Caino”. “Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio ‘cunto’, passare tra il pubblico con la coppola in mano”, ha detto più volte l’ideatore de Il commissario Montalbano.

Camilleri, oltre a libri di grande successo, vanta anche una carriera come regista, drammaturgo e docente di regia all’Accademia nazionale d’arte drammatica. L’esordio con la narrativa risale al 1978, con Il corso delle cose, mentre è nel 1994 che pubblica La forma dell’acqua, primo romanzo poliziesco con il commissario Montalbano. Da qui in poi arrivano titoli che sono diventati tra i più famosi, come Il birraio di Preston e La mossa del cavallo. Dai romanzi è nata successivamente la serie televisiva su Montalbano, interpretato da Luca Zingaretti.

Comments

commenti