Enrico Papi contro il bullismo: “Anche io vittima”

Enrico Papi non ha mai nascosto una certa sensibilità per un tema sempre importante quale quello del bullismo, scolastico e non. Per il presentatore, al momento sotto contratto Sky e conduttore del programma Guess My Age, si tratta di una vera e propria campagna umanitaria. Tale è la dedizione di Papi, che ha da tempo preso parte alla campagna nazionale Bulli Stop; proprio in partnership con l’associazione, il conduttore e attore porterà in scena a Roma lo spettacolo di sensibilizzazione Bulli Zoo. Una  maniera come un’altra per riportare al centro dell’attenzione pubblica un tema spesso derubricato a fenomeno giovanile senza importanza.

“Mi allontanarono con dicerie non  vere”: il presentatore torna a teatro  per sensibilizzare su mobbing e bullismo

Quello che non ci si aspetterebbe, è la rivelazione che Enrico Papi ha concesso ad Agi: come rivelato al portale, il conduttore si riterrebbe in prima persona una vittima del suddetto fenomeno. Il bullismo, secondo il presentatore romano, sarebbe ti tipo “catodico“, “prevaricazioni tra adulti diverse da quelle nelle scuole“. Una cosa che lo ha toccato da vicino: “nel mondo dello spettacolo non ci sono amici“, spiega Papi. “C’è sempre chi cerca di distruggerti mettendoti in cattiva luce. A un certo momento le cose per me si stavano facendo difficili, così ho tolto il disturbo e sono tornato in tv in seguito. Ora con Sky ho un rapporto che funziona“.

Ovviamente, il vero problema con fenomeno di questo tipo resta il mondo giovanile, come Enrico Papi ben sa. “Oggi all’antico modello di bullo che picchia per sentirsi fico“, spiega, “si sono aggiunti quelli che rendono pubblici i loro reati per un  senso di gloria. Con i social il bullismo è diventata una forma di selfie“.

Загрузка...

Enrico Papi in polemica con Gerry Scotti

Pochi giorni fa il conduttore di Guess My Age Enrico Papi aveva mosso una critica verso il palinsesto Mediaset e la scelta dei conduttori nelle varie trasmissioni: secondo Papi ci sarebbero sempre le stesse personalità a presentare sulle maggiori reti e il pubblico ormai è assuefatto da loro. “Ci sono sempre gli stessi conduttori. Uno vede The Wall e si aspetta che si apra la botola”, aveva pronunciato Papi.

Ma a chi era diretta questa frecciatina velata? Di sicuro Gerry Scotti, conduttore del nuovo game show di Canale 5, si è sentito chiamato in causa e ha voluto rispondere pubblicamente alle parole dell’ex presentatore di Sarabanda. “‘C’è anche lui in onda! Che devo dire? Che le televisioni si cerchino altri conduttori. Non è un problema nostro ma di chi ci sceglie”, ha dichiarato Scotti in un’intervista rilasciata al settimanale Oggi.

C’è da sottolineare che, anche se Papi sia un conduttore come Gerry, il suo programma èrelegato ad una rete “secondaria”Guess My Age va in onda sul Canale 8 e, nonostante incontri il favore del pubblico, raggiunge certamente un numero inferiore di telespettatori rispetto al programma di Gerry Scotti su Canale 5 nella fascia preserale. Di sicuro la frecciatina di Papi non era indirizzata all’ex conduttore di Passaparola ma piuttosto ai vertici Mediaset che decidono di investire anno dopo anno sempre sugli stessi presentatori. Chissa che Enrico Papi non voglia puntare al grande salto e provare a passare su Canale 5?

Comments

commenti

Загрузка...