Paolo Bonolis e Luca Laurenti lite furiosa: ecco il motivo

Noi tutti amiamo la coppia Bonolis-Laurenti ma a ognuno potrebbe prendere la sua strada. E’ davvero finita la storica amicizia tra Paolo Bonolis e Luca Laurenti? Dopo oltre venti anni di intrattenimento, da qualche tempo ormai sul web corrono voci che tra i due artisti siano nate delle strane incomprensioni. Queste problematiche forse stanno compromettendo sia il loro rapporto lavorativo sia la loro duratura amicizia.

Spesso si è parlato di presunte rotture ma nel 2015 la moglie di Paolo Bonolis aveva smentito le voci di una possibile separazione del duo comico, ma a distanza di anni sembrano riemergere dei dubbi su un possibile allontanamento. 

Molti quindi si stanno chiedendo quale sarà il futuro di questo indimenticabile duo. Nulla è certo, ma noi speriamo di vedere Paolo Luca di nuovo uniti.

Paolo Bonolis: pioggia di critiche dal pubblico, la battuta su Andrea Iannone non piace

Venerdì 30 novembre su canale 5 è andata in onda la quarta puntata di Scherzi a parte condotta da Paolo Bonolis. Questa volta vittime degli scherzi degli autori sono stati: Matteo Renzi, Andrea Iannone, Giuseppe Cruciani e Andrea Pucci. Tra i protagonisti della serata infatti oltre all’ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi, annunciato con una comica clip c’è stata anche un’altra vittima ovvero Andrea Iannone, il motociclista ex della showgirl Belén Rodriguez. Proprio dopo la messa in onda di questo scherzo molti telespettatori non hanno gradito alcune parole dette da Bonolis e hanno iniziato ad attaccare il conduttore.

La battuta contro Andrea Iannone

Nel corso dell’ultima puntata di Scherzi a Parte condotta da Paolo Bonolis, una delle vittime del programma è stato anche Andrea Iannone. Paolo Bonolis, come di consueto prima di mandare in onda lo scherzo decide di fare una sintesi anticipando ciò che il pubblico vedrà nella clip con una breve presentazione. Paolo Bonolis così prima dello scherzo organizzato ad Andrea Iannone ha deciso di esprimere il suo pensiero riguardo l’importanza dei soldi, lasciandosi andare a qualche sarcastica battuta nei confronti di chi spende troppo per un paio di scarpe o più semplicemente per una macchina. Con queste parole ha voluto mandare una chiara frecciatina a Iannone, al quale gli autori avevano fatto credere gli fosse stata rubata e poi distrutta la macchina, una Bentley del valore di 400 mila euro.

Comments

commenti