Elisa Isoardi, la fine di un incubo durato 10 anni: guai per lo stalker

Un incubo che si chiama stalking

Da ben 10 anni, Elisa Isoardi è al centro di un incubo, che non le ha permesso di vivere una vita serena, o almeno una vita normale. Il suo incubo è causato da un uomo che la perseguita continuamente. La conduttrice de La Prova del Cuoco, aveva già parlato della sua vita stretta nella morsa dello stalking, parlando delle difficoltà che deve affrontare ogni giorno. Elisa lo aveva denunciato il 5 novembre scorso, dopo l’ennesimo episodio in cui lui si era presentato ai cancelli degli studi televisivi in attesa della presentatrice.

Nel 2008 ho ricevuto presso la redazione di Uno Mattina a Saxa Rubra dei plichi contenenti lettere. Queste contenevano equazioni matematiche e astrologiche che avrebbero dovuto dimostrare la necessità che io e il suddetto signore cominciassimo una relazione. Poi, dopo aver cambiato sede della redazione, quest’uomo ha cominciato a seguirmi insistentemente, con le medesime modalità e aumentando la frequenza della corrispondenza.

Addirittura, nell’ottobre del 2018, lo stalker si era presentato in un negozio, a Napoli, dove Elisa stava facendo degli acquisti. L’uomo l’aveva seguita fin lì, affermando davanti a tutti di essere il suo compagno e di doverle dare dei regali, comprati per lei. Non solo, sono dovuti intervenire addirittura gli artificieri per un pacco sospetto indirizzato alla Isoardi negli studi de La Prova del Cuoco. Come aveva scritto allora l’Huffigton Post: allarmati, gli agenti hanno aperto il plico, scoprendo il suo contenuto. Era un anello di fidanzamento di grande valore, accompagnato dal firma del presunto stalker.

La fine di un incubo

Finalmente anche Elisa Isoardi ha avuto il suo lieto fine, liberandosi (si spera) dall’incubo dello stalking, che la pressa ormai da più di un decennio. L’uomo che la perseguitava rischia guai seri in tribunale! Il pm Vittorio Pilla ha chiuso le indagini a suo carico con l’accusa di atti persecutori e il passo successivo della procura potrebbe essere una richiesta di rinvio a giudizio. Nell’ultimo periodo Elisa ha parlato con gli inquirenti, raccontando tutte le tappe di questa persecuzione, iniziata nel 2008. L’incubo sembra essersi placato solo dal 18 dicembre dello scorso anno, quando all’uomo è stato vietato l’avvicinamento alla Isoardi. Lo stalker è un sessantottenne di Napoli.

Загрузка...

Comments

commenti

Загрузка...