Veronica Lario irriconoscibile, la foto è sconvolgente: ecco come si è ridotta

La bellezza di Veronica Lario ha incantato milioni di italiani. Dall’inizio degli anni ’80 la sua carriera ha spaziato tra impegni di cinema e teatro, ambiti in cui non ha mancato di farsi apprezzare per le sue doti attoriali. La vita di Miriam Raffaella Bartolini, è questo il suo vero nome, ha subìto una vera e propria svolta quando è intervenuto il matrimonio con Silvio Berlusconi.

Veronica Lario, spuntano tutte le spese della vita di lusso che ha fatto scandalo

Veronica Lario, come riportato dal Secolo d’Italia, sembra aver passato una vita nel lusso più sfrenato, tra spese folli, proprietà immobiliari, gioielli e vacanze da regina. Ecco l’articolo che spiega nel dettaglio la vita opulenta che conduceva l’ex signora Berlusconi

“Un milione e quattrocentomila euro al mese”

“Che cosa si può fare con 1 milione e 400mila euro al mese, che poi sarebbero quasi 17 milioni di euro all’anno o , se preferite, quasi 50mila euro al giorno? Un comune mortale che tira a campare con 1500 euro al mese, non solo non riuscirebbe a rispondere, ma neanche riuscirebbe a capire la domanda. Veronica Lario, invece, sapeva bene cosa farci, eccome, con una somma simile, che poi corrisponde a quanto le sborsava, a titolo di “alimenti”, Silvio Berlusconi, prima che il tribunale di Monza le revocasse il sontuoso beneficio in quanto ormai «autosufficiente» economicamente.

I giudici parlano di «lunghe crociere ai Caraibi per almeno 4/5 settimane all’anno», «estetiste, parrucchieri e personal trainer a domicilio»«frequentazione, per almeno 5 settimane all’anno, di Villa Certosa a Porto Rotondo». A Villa Belvedere di Macherio la signora Veronica Lario aveva a disposizione 12 domestici e la bellezza di 25 addetti alla sicurezza «operanti su turni che comportavano la presenza fissa 365 giorni all’anno, sia diurna che notturna». Inoltre, «anche più volte alla settimana e ogni volta che ne aveva necessità, in prossimità dei viaggi la signora riceveva attraverso la propria segretaria, che a sua volta ne aveva fatto richiesta al marito a mezzo del suo contabile, somme di denaro contanti per le spese minute». Di che tipo di spese «minute» si potesse  trattare è difficile immaginarlo. Di certo nessuno avrà visto Veronica Lario girare con il carrello della spesa per i supermercati intorno a Villa Belvedere.

E che dire dei viaggi ? Aerei ed elicotteri della società del marito per i propri spostamenti internazionali, oltre a voli di linea nella classi massime». “Più volte all’anno ha svolto viaggi, anche intercontinentali” e negli ultimi 4 anni ha girato il mondo: dalle Galapagos alla Nuova Zelanda, dalla Thailandia al Brasile. Gli “oneri relativi a tutti i viaggi”, spiegano i giudici, “erano sostenuti direttamente dal marito o attraverso veicoli societari a lui riconducibili”.

Una vita da favola, non c’è che dire. Ma tutto ha una fine. E anche per Veronica è arrivata la sigla di chiusura. Ma la ex signora Berlusconi si può sempre consolare con le sue proprietà immobiliari, tra cui Palazzo Borromini e Palazzo Canova a Milano 2, una casa a Londra e una a New York nonché una villa in Svizzera. “

Comments

commenti