“Paris, la figlia di Michael Jackson ha tentato il suicidio”, ma lei smentisce: ecco cosa è successo

La figlia di Michael Jackson ha tentato il suicidio“, questa è la notizia che da alcune ore ormai sta facendo il giro del web. A dare per primo la notizia è stato il sito di gossip TMZ e secondo il celebre sito di gossip statunitense il gesto sarebbe legato agli effetti del nuovo documentario che ha riportato a galla le accuse di presunti abusi sessuali commessi da suo padre in passato. 

Paris Jackson, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe stata ricoverata dopo il tentato suicidio, dove la ragazza avrebbe tentato di tagliarsi le vene. Le sue condizioni sarebbero per il momento stabili. Sempre secondo quanto riferito da TMZ, polizia e soccorsi sarebbero intervenuti nell’abitazione di Paris Jackson dopo aver ricevuto una chiamata. 

Il documentario ‘Leaving Neverland’ causa del tentato suicidio? 

Il disperato gesto dell’aspirante attrice e modella, stando a quanto riportato su TMZ sarebbe collegato all’uscita del documentario “Leaving Neverland“, nel quale due uomini affermano di essere stati molestati dalla pop star internazionale Michael Jackson, quando erano solamente due bambini. 

La reazione di Paris Jackson 

Ma in tutta questa storia c’è qualcosa che non quadra. Ebbene sì, perché la reazione di Paris Jackson in seguito all’uscita della notizia, ha spiazzato un po’ tutti. Poco dopo la diffusione della notizia infatti, la figlia del cantante è comparsa sui social per smentire il tutto. Paris Jackson è intervenuta su Twitter per dire la sua pubblicando una foto dell’articolo e attaccando duramente TMZ, il sito che per primo ha dato la notizia. 

fott***vi, bugiardi“. Queste le parole della modella che sono state viste da alcuni come un tentativo di mascherare il presunto ricovero. E dunque sarà vero o no? Paris Jackson ha veramente tentato il suicidio dopo aver visto Leaving Neverland ed essere rimasta scioccata dalle rivelazioni sul padre defunto? 

Comments

commenti