Renato Zero fidanzato: tutta la verità nelle parole del cantante

Il Renato Zero poeta, cantante e performer d’eccezione è conosciuto in tutto il mondo. Non c’è casa italiana in cui non sia presente il suo disco, non c’è persona che non abbia in mente almeno uno dei suoi successi di radio. Un personaggio tanto pubblico quanto riservato, soprattutto quando si tratta della sua sfera privata. L’eclettismo che lo caratterizza ha fatto si che infinite voci si rincorressero sulla sua presunta omosessualità. In ogni caso, Renato Zero è fidanzato?

L’amatissimo artista romano, è stato spesso al centro dei gossip e dei rumors. Sul cantante infatti ne sono state dette davvero tante di chiacchiere, soprattutto sulla sua presunta omosessualità. Zero si è distinto senza dubbi per il suo essere molto eclettico. Le sue performance negli anni ’80 verranno ricordate anche per i suoi favolosi costumi di scena, che da sempre hanno contribuito a stuzzicare il gossip.

Il cantante in passato si è raccontato in un’intervista a Diva e Donna ove si è mostrato a 360 gradi. Zero ha rivelato: “Mi chiedono di fare outing, ma perché devo accettare l’idea di essere omosessuale quando so che ho amato e continuo ad amare donne?”. Con l’intento di mettere a tacere tutti i rumors, Renato spiega: “Se arrivasse un uomo e mi provocasse un trauma formidabile non vedo che cosa ci sarebbe di male a starci insieme”.

“Attribuirgli tanta importanza è un paravento per certe nevrosi. Se non viene l’erezione bisogna essere liberi di non scusarsi”. “Non sono mai finito nei letti giusti – racconta -. Ora dormo solo in un letto matrimoniale: non si sa mai”. Non tutti ricorderanno che a novembre del 2006 alcune sue affermazioni scatenarono le ire di Arcigay. “Ho dichiarato di essere omosessuale per non svolgere il servizio militare – aveva detto l’artista romano in un’intervista a Domenica In -, ma in realtà sono fatto di ben altra pasta”. 

Nonostante le sue dichiarazioni ufficiali, voci di corridoio lo vorrebbero con al fianco un uomo straniero. Renato non ha mai fatto mistero di essere un esterofilo e di apprezzare la multiculturalità, quindi questo potrebbe essere un punto di partenza per dare corpo alle voci. Qual è la verità?

Comments

commenti