Cose da VipPrimo Piano

Matteo Salvini contro Daniela Martani che accusa i pastori: “Mungere è un crimine”

L’ex gieffina e paladina dei vegani, Daniela Martani, torna a scagliarsi contro quelle categorie per cui gli animali rappresentano una fonte di reddito. Nel mirino della ex hostess Alitalia stavolta innanzitutto i pastori. Dopo essere entrata fortemente in polemica con il vicepremier Matteo Salvini per il suo presunto consumo eccessivo di carne, la showgirl torna a ribattere sul punto.

“I pastori aprissero un’azienda agricola e coltivassero delle zucchine”. Così Daniela Martani si esprime in relazione alle recenti proteste dei pastori sardi. Ricordiamo che per i vegani il latte è assolutamente bandito perchè di derivazione animale.

Ospite di Radio 24, a La Zanzara, il programma condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo, la Martani ha parlato chiaro. “Devono trovare un altro lavoro. Il mondo va avanti. La gente consuma sempre più latte vegetale […] Mungere il latte è un atto di violenza. Si tratta di sottrarre neonati alle madri. È violenza, un atto violentissimo”, ha dichiarato. Dopo è passata ad elargire consigli sull’alimentazione, come fece con Salvini qualche tempo fa: “I formaggi non vanno mangiati. Non è un alimento adatto agli esseri umani. Il latte vaccino è un alimento che non va bene per l’uomo. Ogni specie deve bere il suo latte, il vitello quello di mucca e noi quello della madre”. Per concludere, una chiusura molto forte: “Sulle confezioni dei formaggi va messa la scritta come sulle sigarette che nuoce gravemente alla salute”.

Daniela Martani attacca Salvini: “Un maiale”

“E’ obeso, non fa altro che mangiare carne. Gli arriverà una mazzata”. Le dure parole di Daniela Martani al Ministro degli Interni

Attacco frontale quello di Daniela Martani nientemeno che nei confronti di Matteo Salvini. Intervenuta ai microfoni di Radio2, il personaggio televisivo (attivista, vegana, gieffina) non ha perso tempo per riaffermare i suoi principi animalisti, scagliandosi contro i nemici politici della causa. Ecco dunque le parole di Daniela Martani nei confronti del Ministro degli Interni, accusato di avere perso il controllo sulla propria salute: “Salvini è obeso, sta diventando un maiale. Mangia carne tutto il giorno, dovrebbe farsi delle analisi perché presto gli arriverà una mazzata. Io l’ho avvertito, poi faccia come gli pare. Della salute di Salvini  non mi importa nulla“.

Nel resto del lungo intervento, Daniela Martani ha  avuto modo di spaziare tra i più disparati argomenti, sempre con un occhio rivolto alla questione vegan. Ecco dunque i consigli per il cenone di capodanno (“basta zampone e cotechino, piuttosto salsicce vegetariane“), e perché no un appello al Presidente Mattarella per impedire il ritorno della caccia alle balene in Giappone. “Non capisco come una popolazione possa  voler mangiare degli animali maestosi come le balene“, ha  spiegato Daniela Martani. “Pretendo che l’ONU si pronunci, e mi aspetto una presa di posizione da parte di Mattarella nel discorso del 31 dicembre“.

Daniela Martani, le altre sue clamorose uscite

Daniela Martani è intervenuta ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, per parlare del suo rapporto con il sesso: “Ci sono tanti bordelli con bambole di silicone che riproducono fedelmente tutte le forme femminili, anche quelle più intime. In Germania ci sono più di 3000 bordelli legalizzati ed è nato un primo bordello con le bambole di silicone. E allora mi sono chiesta, visto che ci sono sempre cose per gli uomini e mai per le donne, a questo punto ne serve uno anche per noi. Vogliamo anche noi un bambolotto di silicone, sempre pronto e sempre sorridente. Se andrei mai con un bambolotto di silicone? Come esperienza si potrebbe anche provare esistono già i vibratori, allora meglio avere anche una faccia”.

Ma non è finita qui. Visto che spesso le aspettative sugli uomini non vengono realizzate, a questo punto per l’ex gieffina è meglio un bambolotto. “Gli uomini – ha concluso – scelgono queste bambole perché sono disposte a fare qualsiasi cosa, ad essere trombate in tutti i modi possibili e immaginabili, non hanno la reticenza femminile, quella di essere prese da dietro. Chissà, magari un giorno visto che sono single mi farò venire l’idea di prendermi un bambolotto di silicone, non si sa mai nella vita. Ormai i rapporti di coppia si stanno deteriorando a un limite mai raggiunto prima. Non escludo un esperimento, ci stanno un sacco di giochini erotici, uno potrebbe provare pure questo. Farlo a tre con un bambolotto per esempio. Meraviglioso”.

Redazione

Velvet Magazine: Testata giornalistica dove troverai news, interviste, speciali e approfondimenti su Tv, Musica, Cinema, Moda, Gossip, Design, Beauty, Animali, Politica, Attualità, Cronaca e Benessere. Seguici e sarai sempre aggiornato e scegli la tua informazione!
Privacy