Amanda Lear irriconoscibile e invecchiata: ecco come è stata beccata [FOTO]

Amanda Lear, al secolo Amanda Tapp, ha intrapreso la sua carriera da modella circa 60 anni fa quando, giovanissima, divenne la musa del pittore Salvador Dalì. Nata ad Hong Kong ma francese di adozione, costruì il suo personaggio sull’ambiguità che trasmetteva la sua figura androgina, che all’epoca suscitò molto clamore. Non manca molto a che spegnerà 80 candeline e, com’è naturale che sia, ultimamente è apparsa un po’ diversa da come ce la ricordavamo (la foto è in fondo all’articolo). 

La Lear attirò l’attenzione del pubblico nel 1973, dopo aver posato come modella fetish sulla copertina dell’album For Your Pleasure dei Roxy Music, grazie alla quale cominciò la storia d’amore con David Bowie. Fu lui, rivelò anni dopo in una intervista, a suggerirle di giocare sull’ambiguità per attirare l’attenzione.

A metà degli anni ’70 spicca il volo anche la sua carriera da cantante. Anche lì seppe abilmente sfruttare una sua dote naturale, la voce bassa e sensuale, per inspessire l’aura di ambiguità e mistero che aleggiava intorno al suo personaggio. Una vita di successi professionali, dalle passerelle alla tv alla musica, fino alla decisione di ritirarsi a vita privata.

Il 16 ottobre 2016, durante un’intervista nel programma Domenica In, Amanda Lear annunciò il suo ritiro ufficiale dalle scene. Durante l’intervista dichiarò che probabilmente quella sarebbe stata l’ultima volta che si sarebbe fatta vedere in tv. Poi il ripensamentoNel 2017 ha girato il film Metti una notte, che ha visto il suo ritorno sul grande schermo dopo tanto tempo. Nel 2018 è riapparsa, ospite di Mara Venier nel salotto di Domenica In.

Amanda Lear è morta, la notizia fa il giro del web diventa virale

La notizia della morte di Amanda Lear si è diffusa rapidamente all’inizio di questa settimana causando preoccupazione tra i fan di tutto il mondo. Tuttavia, questa notizia di dicembre 2018 è stata adesso confermata come una bufala totale e solo l’ultima di una serie di falsi scoop di morte di celebrità. Per fortuna, la cantante famosa per la sua partecipazione a Les Grosses Têtes, è viva e vegeta.

Voci della presunta morte della cantante hanno iniziato a circolare con insistenza Sabato, dopo che una pagina di Facebook “R.I.P. Amanda Lear” ha attirato quasi un milione di “Mi Piace”. Coloro che hanno letto la pagina “Informazioni” potevano vedere un credibile resoconto della morte della cantante: “Verso le 11:00 di martedì 11 dicembre 2018, la nostra amata Amanda Lear è scomparsa. Amanda è nata il 18 novembre 1946 a Saigon. Ci mancherà, ma non sarà dimenticata. Si prega di mostrare la vostra simpatia e le condoglianze commentando e dando un mi piace a questa pagina”.

Centinaia di fan hanno subito iniziato a scrivere i loro messaggi di cordoglio sulla pagina di Facebook, esprimendo la loro tristezza per il fatto che la talentuosa 72enne cantante, attrice e conduttrice televisiva fosse morta. E come al solito, Twittersphere è stato preso d’assalto per la bufala della morte.  Mentre alcuni fan si sono fidati del messaggio, altri si sono subito dichiarati scettici su questa notizia, forse dopo aver appreso la lezione dalla enorme quantità di segnalazioni di morte falsi che stanno emergendo sulle celebrità negli ultimi mesi.

La bufala della morte di Amanda Lear è stato alla fine smentita in quanto la cantante è “viva e vegeta

Mercoledì scorsa (12 dicembre) i rappresentanti della cantante hanno confermato che Amanda Lear non è morta. “Amanda Lear si unisce alla lunga lista di celebrità che sono state vittime di questa bufala. È ancora viva e vegeta; smettetela di credere in quello che si leggete su Internet”, hanno detto.

Alcuni fan hanno espresso rabbia per la falsa notizia giudicandola irresponsabile, angosciante e dolorosa per i fan della cantante molto amata. Altri dicono che questo dimostra la sua estrema popolarità in tutto il mondo.

Amanda Lear irriconoscibile e invecchiata: ecco come è stata beccata [FOTO]

Comments

commenti