Mara Venier irriconoscibile: i paparazzi la beccano così

Dopo quattro lunghi anni, Mara Venier è tornata al timone di Domenica In e il suo cambiamento non è passato inosservato. Infatti, la bella conduttrice è tornata in forma proprio per il grande ritorno in tv perdendo ben otto chili. In realtà, la Venier spiega al settimanale Gente che fare sport è più una questione mentale che fisica: “Ero andata dal mio cardiologo, il professor Rebuzzi, per un forte dolore al petto. Dopo tutti gli accertamenti, che per fortuna non hanno evidenziato nulla, mi ha consigliato di fare una visita dal professor Miggiano, nutrizionista dei Gemelli di Roma. Dovevo allegerirmi un po’ e lui, oltre a farmi seguire un regime alimentare, mi ha insegnato a mangiare sano, vario, senza privarmi di tutto“. 

In vista della pausa di Domenica In, chissà se Mara si concederà qualche vizietto o tornerà più bella di prima. Staremo a vedere..

Mara Venier, attacco di panico in diretta a Domenica In: ecco cosa è successo

Nell’ultima puntata di Domenica In, inserita nel programma della maratona solidale Telethon, Mara Venier ha avuto il piacere di ospitare il studio Flavio Insinna. Durante l’intervista, una chiacchierata molto informale tra quelli che sembrano due amici di vecchia data, i due presentatori hanno ricordato e parlato abbondantemente di Fabrizio Frizzi. Così Mara racconta di quando “il conduttore gentile della tv”, scomparso prematuramente lo scorso marzo, l’ha aiutata a superare un attacco di panico che la sorprese prima di un’importante diretta.

Mara Venier: il racconto a “Domenica In” di quell’attacco di panico prima della diretta superato grazie a Fabrizio Frizzi

Mara Venier è stata messa a dura prova durante l’ultima puntata di Domenica In. La conduttrice si è commossa parlando dell’amico e collega ormai scomparso, Fabrizio Frizzi. Durante la sua intervista a Flavio Insinna, nuovo conduttore de L’Ereditàcondotto per tante edizioni da Frizzi, si è commossa e visibilmente agitata ha raccontato di quando il compianto presentatore la aiutò a superare un forte attacco di panico prima di una puntata della sua trasmissione domenicale. “Delle nove edizioni a Domenica in – ha detto la conduttrice – ricordo bene la prima puntata. Prima di entrare in scena ho avuto un attacco di panico. Fabrizio Frizzi mi ha spinto sul palco, mi ha detto: ‘Vai Mara, sei forte’. Nella mia mente, di nove edizioni, è rimasto solo quel ricordo: la spinta di Frizzi”.

Mara Venier: l’emozione in diretta e il racconto dell’attacco di panico

Mara Venier ha confidato questa sua brutta esperienza in diretta tv, durante l’ultima puntata di Domenica In. Non è la prima volta che parla di quella “spinta benefica” che le diede Fabrizio Frizzi, ma questa volta ha raccontato con più dettagli la vicenda, parlando quindi dell’attacco di panico. La conduttrice, infatti, aveva fatto outing dei suoi problemi personali, ammettendo di aver sofferto di depressione dopo la morte della madre. 

La dichiarazione era stata rilasciata poco prima del suo ritorno in grande stile alla domenica di Raiuno. “Quando nel 2015 è morta mia mamma, dopo anni di Alzheimer, ho desiderato andarmene anch’io. Sono stata a lungo depressa, non riuscivo a reagire. L’ho presa malissimo” – rivelò. Nella stessa circostanza, aveva già raccontato dell’aneddoto di Frizzi, affermando che la vicenda sarebbe nota anche all’ex moglie Rita Dalla Chiesa. Così, quando le viene chiesto come era stata la sua prima volta a Domenica In, al cronista de Il Messaggero così risponde: “Ero timidissima e avevo paura a parlare in pubblico. La prima puntata, presa da un attacco di panico, non volevo entrare in studio. Mi diede una spinta Fabrizio Frizzi. Se lo ricorda anche Rita (Dalla Chiesa, ndr)”.

Adesso Mara Venier, nonostante spesso si lasci andare andare alla tristezza, versando qualche lacrimuccia nel suo salotto bianco, sta portando avanti una grandissima edizione di Domenica In, che ha consentito alla Rai di battere finalmente la concorrenza rappresentata dall’amica-avversaria Barbara D’Urso e Domenica Live in onda su Canale 5.

 

 

 

 

Comments

commenti