Cristel Carrisi confessa per la prima volta: “Vi dico dov’è Ylenia”

Cristel Carrisi a distanza di tanti anni ha parlato per la primissima volta della sorella Ylenia e, nello specifico, della sua scomparsa. In passato, quanto le si facevano domande sull’argomento, rispondeva sempre nello stesso modo: “Non parlo di mia sorella”. Le cose sono cambiate e Cristel ha voluto dire la sua. Naturalmente quando è accaduta la tragedia lei era molto piccola, però il dramma ha lasciato delle ferite che Cristel è riuscita a scoprire solo ora. Ylenia è scomparsa a New Orleans nel 1993 e la sorella minore ha voluto dire a tutti dove si trova oggi, a distanza di ben 25 anni: “Ylenia vive dentro di me. Non credo alla religione ma agli angeli si e Ylenia è uno di loro. Veglia sulla nostra famiglia, è accanto a noi. ia sorella vive in me”, ha dichiarato commossa.

“Infilavo il dolore in un cassetto”

Dei giorni della scomparsa ha un ricordo preciso: ricorda il silenzio in casa, i singhiozzi di sua madre, la tv sempre accesa sul telegiornale. Facile comprendere il motivo per il quale non ha mai voluto affrontare questo argomento in pubblico: faceva troppo male. “Infilavo il dolore in un cassetto e pensavo che il tempo sarebbe stato il modo migliore per curare le ferite, così guardavo avanti senza piangere, che per me era un modo per autocommiserarsi. Ma ho capito che mi sbagliavo”. A darle uno stimolo importante è stata la sorella minore Romina Jr, la quale le ha consigliato di fare come lei e di recarsi dalla psicologa. Questo supporto le ha fatto bene e l’ha aiutata ad elaborare la perdita. Decisiva anche la reunion artistica dei suoi genitori: vederli insieme sul palco, a 20 dalla loro separazione, “ha scardinato il cassetto blindato dei suoi sentimenti”, ha detto. Insomma, il percorso è stato lungo e doloroso ma Cristel oggi sta meglio ed è una donna più serena e consapevole.

Romina e il nipotino Kay

Cristel è diventata mamma del suo primogenito Kay ed ha reso Romina Power una nonna felice. Il piccolo ha ormai 4 mesi e la cantante ha espresso tutte le sue emozioni nel corso di un’intervista a Domenica In: “È un’emozione fortissima, non c’è quel dolore fisico, ma soffri lo stesso e partecipi. Il nipote ti fa credere di nuovo nel miracolo dell’amore e della vita. Al Bano è arrivato dopo qualche giorno perché sai deve lavorare per mantenere tutta la famiglia”, ha ironizzato. La Power ha poi avuto un pensiero proprio per lui, una pietra miliare nella sua vita. Quando però le domande sono diventate più personali, ha preferito glissare: “C’è un’interferenza nello studio, l’audio non mi arriva. Tutti mi vogliono ma nessuno mi prende e sono io che non voglio nessuno”, ha detto.

Photo credits Facebook

Comments

commenti