Tennis & Friends, Paolo Bonolis: “In campo prestazione squallida” [ESCLUSIVA]

Ogni anno Paolo Bonolis mostra al pubblico che accorre numeroso a Tennis & Friends, la manifestazione in collaborazione con il Policlinico Gemelli per sensibilizzare tutti alla prevenzione, la sua perizia con la racchetta in mano. In genere è lui l’avversario “da battere” nel torneo di tennis riservato ai “vip”. E’ lui che straccia il “nemico” a suon di colpi poderosi di racchetta. Stavolta invece il presentatore, con vistoso tutore al ginocchio destro, non ha offerto una prestazione di gioco degna della sua fama. E, lungi dal cercare scuse, è stato il primo ad ammetterlo. Ma… ha vinto lo stesso!

“Squallida. La mia prestazione in campo, cara signora che mi intervista, è stata squallida”. Queste le prime parole pronunciare da un dispiaciuto Paolo Bonolis alla fine della partita di tennis disputata al Foro Italico in coppia con l’ideatore della manifestazione Tennis & Friends Giorgio Meneschincheri, nonchè direttore medico delle relazioni esterne della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, contro un Max Giusti davvero in forma e fomentato dall’idea di battere il presentatore.

Più che stanco, il mattatore di “Avanti un altro” è apparso  contrito per non aver offerto una performace degna del suo nome, come quella degli anni scorsi. Perchè Bonolis in campo è un furetto, corre per prendere qualsiasi palla e rispedirla, pericolosa e potente, al mittente. E’ uno degli avversari più temibili, è l’uomo da battere per aggiudicarsi il trofeo di Tennis & Friends.  “Quest’anno non sono stato proprio capace. L’anno scorso ero uno splendore, ma era l’anno scorso. Ora c’è un lento processo decompositivo che mi ha accompagnato durante quest’anno e ora sono più da raccolta dell’umido che da campo da tennis”.

Probabilmente di questo presunto “calo fisico” se n’è accorto solo lui, visto che alla fine si è aggiudicato comunque la vittoria insieme alla sempre sportivissima Maria De Filippi.  Però la prestazione non proprio secondo le sue aspettative non ha rovinato più di tanto la giornata del Paolone nazionale: salito con Sonia sulla vettura che lo stava accompagnando a casa, adocchiata una bimbetta di tre anni vestita con una gonnellina vaporosa e una coroncina di fiori, si è sporto dal finestrino urlandole: “Ciao principessaaaaa!”, suscitando l’ilarità di tutti coloro che erano in fila per entrare negli spazi di Tennis & Friends. Forza Bonolis! Per ripeterti e tornare agli antichi splendori c’è sempre l’anno prossimo. Perché grazie al cielo, e al Gemelli, Tennis & Friends ritorna!

Photo credits: Tennis & Friends Press Office

Comments

commenti