Bufera su Cristina Parodi: costretta a lasciare la Rai

È bufera sulla conduttrice de La prima volta, Cristina Parodi. A seguito di una sua clamorosa affermazione, la presentatrice rischierebbe di perdere il posto di lavoro. Qualche giorno fa, infatti, Cristina, durante I Lunatici su Rai Radio2,  ha dichiarato: “A cosa è dovuta l’ascesa di Salvini? All’arrabbiatura della gente. Al fatto che probabilmente non è stato fatto molto di quello che era stato promesso di fare. È dovuta alla paura e anche all’ignoranza. Mi fa paura vedere un tipo di politica che è basata sulla divisione, sui muri da erigere. Vorrei una politica che andasse incontro ai più deboli e che aiutasse questo Paese a risollevarsi in un altro modo”. A seguito di queste parole pronunciate dalla Parodi, è arrivata la richiesta dei parlamentari de la Lega che hanno chiesto a gran voce l’allontanamento della giornalista da Viale Mazzini. 

“Se Cristina Parodi è tanto delusa dalla politica italiana scenda in campo. E, soprattutto, lasci la Rai. Con le sue offese a Matteo Salvini, la giornalista e moglie del sindaco Pd di Bergamo, Giorgio Gori, ha utilizzato il servizio pubblico radio-televisivo a proprio uso e consumo, facendo propaganda politica alla faccia del pluralismo informativo e ciò non è giustificabile. Ne chiederemo conto in Commissione di Vigilanza Rai con un’interrogazione” hanno affermato in una nota i parlamentari del Carroccio Paolo Tiramani, Massimiliano Capitanio, Dimitri Coin, Igor Iezzi, Giorgio Bergesio, Simona Pergreffi e Umberto Fusco. Di recente, il marito della conduttrice, Giorgio Gori, aveva annunciato la sua candidatura alle elezioni amministrative del 2019 e Cristina si è così espressa: “Ne abbiamo discusso, ma non credo che sia stata una decisione travagliata. È stato faticoso ma anche bellissimo fare questi cinque anni da sindaco di Bergamo. Giorgio è una persona onesta, sincera, da bergamasco ha iniziato una cosa e ora vuole finirla”.

Salvini: “Nessuno caccia la Parodi”

“Non siamo Anzaldi di turno, nessuno intende cacciare la Parodi dalla tv. Stia tranquilla anche se ringrazio i parlamentari della Lega per la difesa. Cercheremo di migliorare il servizio pubblico, ma non lo faremo usando metodi che appartengono a qualcuno che ci ha preceduto”. Arriva così, ai microfono di Radio Radicale, lo stesso vicepremier Matteo Salvini a calmare le acque. Il leader del Carroccio smorza i toni della polemica leghista contro Cristina Parodi, arrivata dopo le dichiarazioni rilasciate dalla conduttrice nell’intervento alla trasmissione di Radio 2 I Lunatici.

Cristina Parodi contro Barbara D’Urso e Mara Venier

Il programma pomeridiano Domenica In su Rai1 ormai è di Mara Venier, e già ben due domeniche consecutive ha battuto la rivale Barbara D’Urso con Domenica Live. La Venier quest’anno ha preso il posto di Cristina Parodi, che ha condotto lo scorso anno, insieme alla sorella Benedetta, il programma domenicale. Quest’ultima in un’intervista al settimanale Vero Tv si è lasciata andare a delle dichiarazioni pungenti sulle colleghe. In merito allo stare in video ha affermato ”Eh lo so, si vedono le rughe! Non mi faccio mettere un armamentario di luci come hanno loro, perché la mia faccia è questa e va bene così Non posso apparire come la Madonna, non mi piacerebbe. Poi effettivamente le telecamere in HD sono impietose, ma pazienza”. Chiara frecciatina alle colleghe Venier e D’Urso, è risaputo infatti che Barbara abbia nel suo studio delle luci particolari che rendono il suo volto luminoso e senza rughe.

 

Comments

commenti