“Ylenia è viva..” Dopo la voce choc, la reazione di Romina e Al Bano stupisce tutti

In questi giorni si è parlato a lungo della figlia di Romina e Al Bano e della possibilità che fosse ancora viva, ma la reazione di Al Bano e Romina è stata totalmente inaspettata
Perché Romina Power non ha detto nulla di recente su Ylenia, la figlia scomparsa? Pare che la cantante preferisca il silenzio. Il motivo? Forse evitare altro dolore. Su Ylenia, le voci sono state tante, sarà per questo che Romina Power mantiene il riserbo? In molti si chiedono, quindi, se anche l’ultima voce, quella relativa al ritrovamento della ragazza, sia solo un modo per fare gossip. Dopo 24 anni potrebbe esserci una svolta nelle ricerche di Ylenia Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power scomparsa a New Orleans la notte del 31 dicembre 1993. Ylenia quel giorno alloggiava in un albergo con Alexander Masakela, un trombettista che, interrogato dalla polizia, disse con certezza che non sapeva dove fosse, ma che era sicuramente viva. Il primo dicembre 2014 Al Bano  ha presentato al tribunale di Brindisi una dichiarazione di morte presunta con la quale Ylenia Carrisi viene dichiarata deceduta ufficialmente il 31 dicembre 1993. Questo nonostante la contrarietà di Romina Power.

Le indagini comunque riprendono e, proprio nel momento in cui si pensava di aver individuato Ylenia in un convento greco-ortodosso di Phoenix, in Arizona. Ma quando si credeva essere vicini alla verità arrivano le dichiarazioni di un serial killer che mettono tutto in discussione. L’uomo sostiene di aver ucciso una ragazza che, zaino in spalla, faceva l’autostop per Nevada e la California. Gli esami del dna hanno dato riscontro negativo, ma in molti si domandano come mai, visto il numero di ragazze sparite in quella zona, non si riprendano le ricerche, non solo per Ylenia ma anche per le altre.  A questo si aggiunge la dichiarazione del detective della squadra omicidi del dipartimento di polizia di New Orleans, secondo il quale Ylenia Carrisi è viva: “Abbiamo nuovi indizi su dove si trovi ma non possiamo fornire ulteriori dettagli, visto che l’indagine è ancora in corso”, ha detto.

TUTTA LA STORIA

Sono passati ormai 24 anni dalla misteriosa scomparsa di Ylenia Carrisi, la giovane figlia di Al Bano e Romina Power: da quel tragico 31 dicembre 1993 di lei non si è più avuto notizia ma non per questo la ragazza è stata dimenticata. Mamma Romina continua a lanciare appelli sul web e attraverso le sue interviste affinché le ricerche della figlia non vengano interrotte: l’artista americana non si è arresa al fatto che sua figlia sia scomparsa nel nulla e continua così a diffondere le sue foto per far proseguire le indagini.

Al Bano al contrario ha smesso di poter sperare di rincontrare prima o poi Ylenia e si è arreso all’idea che la figlia sia annegata nel fiume Mississippi: il cantante di Cellino San Marco ha chiesto e ottenuto dal Tribunale che Ylenia venisse dichiarata morta così da chiudere questo doloroso capitolo una volta per tutte. Nonostante le due versioni discordanti in tanti continuano a chiedersi che cosa sia davvero capitato quell’ultima misteriosa sera.

Fino ad ora si sa solo che la ragazza ha avuto una tranquilla telefonata con la madre dopo di che più nulla. Tra le tante ipotesi fatte sul caso quella più accreditata e portata avanti anche dalla famiglia è che Alexander Masakela, un trombettista conosciuto da Ylenia alcuni mesi prima, sia il responsabile della sua misteriosa scomparsa. La famiglia Carrisi ha portato avanti per tanto tempo quest’idea ma purtroppo l’unica prova contro il musicista è stata il ritrovamento di alcuni oggetti personali della giovane nel suo zaino. Tuttavia di Ylenia non c’è nessuna traccia: la ragazza ritrovata nel fiume pochi giorni dopo non sembra essere lei e, nonostante gli avvistamenti misteriosi, Ylenia sembra essere scomparsa nel nulla.

Comments

commenti