Doria Ragland ha lasciato la clinica dove lavorava: per lei un nuovo ruolo in Inghilterra

La mamma di Meghan Markle, Doria Ragland, ha riscosso un grande successo personale durante le nozze di sua figlia con il principe Harry. Ai suoceri Carlo e Camilla è piaciuta molto, il genero Harry ha detto che è stupenda e persino la regina ha bisbigliato che “non è affatto male”, che per lei è un grandissimo complimento. La signora, che insegnava yoga presso una clinica di igiene mentale di Los Angeles, ha lasciato il suo lavoro perché pare che Buckingham Palace le voglia affidare un ruolo da “ambasciatrice” per favorire i rapporti della Casa Reale Britannica con gli Stati Uniti e gli altri stati membri del Commonwealth.

Le sue foto della partenza dalla città degli angeli, struccata e con le treccine, per venire in Inghilterra al matrimonio della figlia, non avevano impressionato nessuno. Quando però si è presentata alla stampa e agli invitati quel fatidico giorno, tutti sono rimasti a bocca aperta: Doria era bellissima con indosso un abito verde acqua con motivi avorio sulla gonna e, in testa, un pill-box delizioso. Sulla griffe del capo c’è ancora querelle: per i giornali inglesi è di Oscar De La Renta, per quelli internazionali è di Burberry. Ha poi tenuto un contegno sobrio e quasi “regale” per tutta la cerimonia, quasi fosse abituata a stare in mezzo alle teste coronate. Non ha dato assolutamente l’idea di essere euforica per trovarsi tra tanti principi, duchi e principesse: anzi. Con lo sguardo di chi non è affatto sorpreso di ciò che sta accadendo, si è goduta solo l’emozione per la sua bambina che stava prendendo marito.

I sudditi di sua Maestà l’hanno adorata, perché la signora è riuscita a rimanere sé stessa nonostante l’abito e la pettinatura: Doria infatti è arrivata con le treccine afro, etnia di cui va molto fiera, acconciate in un gradevole chignon laterale. Ha tenuto persino il piercing al naso, sostituendo però l’anellino con un piccolo e delicato diamante. Anche i reali si sono accorti che lei potrebbe essere quella ventata di novità di cui la Monarchia Britannica avrebbe bisogno: le hanno quindi subito “appioppato” il compito di rappresentarli nelle occasioni meno “ufficiali” e più “nazional-popolari”. Perché se Harry e Meghan avranno il ruolo di ambasciatori presso gli stati del Commonwealth e degli Stati Uniti, a signora Ragland avrà quello di “accompagnatrice” della figlia quando Harry sarà impossibilitato per altri nobili doveri.

La notizia sembra confermata dal fatto che Doria Ragland, insegnante di Yoga, ha dato le dimissioni dalla clinica dove lavorava a Los Angeles. Il magazine a stelle e strisce “E! News” ha ulteriormente avvalorato  la tesi chiedendo direttamente alla direzione del “Didi Hirsch Mental Health Services” se la signora Ragland lavorasse ancora lì. “No, confermiamo che la signora Doria Ragland non fa più parte dei nostri dipendenti”, ha detto l’ufficio del personale. “Con lei ci siamo sempre trovati molto bene, la decisione di lasciare è stata solo sua. Ci ha parlato dell’inizio di una sua professione privata, focalizzata su alcuni pazienti giovani”.

Doveva probabilmente essere così all’inizio: in quanto madre di una principessa reale, era più opportuno che l’insegnante di yoga smettesse di lavorare in una struttura tanto grande per dedicarsi a seguire i suoi pazienti più gravi, più giovani e più bisognosi. Ma poi, dopo le nozze, tutto deve essere cambiato, sicuramente anche la nazione dove lei passerà la maggior parte dell’anno. Ora che può, sicuramente cercherà di stare vicino alla figlia il più possibile anche il vista di un bambino. Se non lo fa lei, chi altri lo potrebbe fare della famiglia? Il padre è in bancarotta, un uomo che colleziona una gaffe dopo l’altra. Il fratellastro la considera una arrampicatrice sociale, la sorellastra pure. Con dei parenti così, Meghan, che se ne fa dei nemici?

Photo Credits: Us Weekly, Daily Mail, Press Association Photo