Roberta Ruiu, tra le superfavorite di “Dance Dance Dance” [ESCLUSIVA]

Ha superato brillantemente il “dance off” contro Carlotta Ferlito e Frank Chamizo: Roberta Ruiu, ex “Lollipop” in gara con l’ex “Riccanza” Tommaso Zorzi, si conferma sempre di più tra le superfavorite di questa seconda edizione del talent di Fox Life. A Velvet Mag in esclusiva ha raccontato la sua esperienza, la gioia di danzare e il complicato “menage” familiare da quando di divide tra Roma e Milano.

Un tempo era una delle cinque “Lollipop” la cui musica ha fatto ballare ragazzi di tutte le età. Oggi è una fashion editor, influencer, socialite e icona di stile. Roberta Ruiu, in coppia con Tommaso Zorzi, sta conquistando sempre più consensi di pubblico nel talent per vip “Dance Dance Dance” in onda su Fox Life ogni mercoledì in prima serata. Una sfida che ha deciso di accettare perché è un programma a cui ha sempre voluto partecipare e perché è una donna che ama le sfide.

Roberta, come sta andando questa esperienza da “ballerina professionista”?
“Adesso molto bene perché sono entrata nel “mood” ma all’inizio è stata dura, ho fatto una fatica che non mi aspettavo. Quando facevo le coreografie con le Lollipop non era così difficile. Forse dipende dal fatto che ero più giovane ma non è che sia poi passato tanto tempo. Diciamo che mentre con il gruppo facevamo passi più “gestibili” sul palco, in “Dance Dance Dance” balliamo proprio come se facessimo questo di lavoro. Ballerini professionisti”.

Come va il fisico? Regge?
“Premessa: qui non stiamo scherzando, stiamo ballando “forte”. Sono distrutta, ammaccata, ma sono felice. Mi fa piacere soprattutto perché accanto a me c’è Tommaso Zorzi che conosco da tempo e con cui c’è grande confidenza. Fortunatamente non è lui che fa le prese, non è lui che mi tira su o mi lancia per aria. Sono i ballerini a prendermi, almeno sto tranquilla che non cado per terra”.

La coppia è forte se c’è intesa tra i ballerini
“Tra noi ce n’è moltissima. Certo, ogni tanto mi fa arrabbiare, col tempo molto di meno perché si impegna tantissimo nelle coreografie. Diciamo che all’inizio nessuno dei due pensava fosse una tale faticaccia. E anche adesso non ci possiamo mica rilassare perché più andiamo avanti più la coreografia è difficile”.
Quindi litigate e fate pace, come i fratelli?
“Si. Possiamo litigare quanto ci pare ma poi ci riappacifichiamo sempre. Per questo quando al provino del programma mi hanno chiesto chi volessi portare con me sul palco, ho detto subito lui. Perché sapevo che avrei dovuto passare giorni e giorni sempre in compagnia del partner, quindi era importante che fosse il più compatibile possibile con me e con cui avessi feeling. Tommaso è un personaggio molto forte e positivo. Poi c’è una confidenza tale che sapevo che avremmo potuto affrontare questa cosa bene insieme”.

Così vi siete divisi i ruoli.
“Divisi è una parola grossa. Perché lui ogni tanto sul palco vuole essere me, vuole essere alzato come le dive, vuole il vento in faccia e allora gli devo ricordare che la donna della coppia sono io, che lui è l’uomo e, anche se lo amo tantissimo, il vento tra i capelli me lo prendo io, visto che li ho anche più lunghi e biondi”.

Quando hai detto ai tuoi due figli che facevi Dance Dance Dance, che ti hanno risposto?
“Loro sono felicissimi. Sono innanzitutto una mamma, non avrei potuto accettare il lavoro se non mi avessero detto sì. Bibi, la bambina che ha sette anni, è gasatissima perché secondo lei, anche se non fa una scuola apposita, è una ballerina. Balla tutto il giorno e cerca di ripetere le coreografie dei video musicali che vede alla televisione. E’ già una star. Il maschio, Filippo, dieci anni, è un rapper e gli unici pezzi che gli sono piaciuti tra quelli che ho ballato sono quelli “supercool”, come li chiama lui. E’ un fighetto, pensare che io ancora me lo abbraccio e me lo bacio quando lo porto a scuola, invece lui mi dice all’orecchio: mamma, non si fa più, mi metti in imbarazzo così. Ho già dieci anni! Capito, ha dieci anni. Nemmeno ne avesse trenta”.

Chi ti ha consigliato di accettare questo programma?
“La mia amica Clara Alonzo, che ha vinto “Dance Dance Dance” lo scorso anno. Mi ha fatto vedere dei pezzettini dello show, mi ha detto che era una cosa più difficile di quello che potevo pensare e ha fatto leva sul mio senso di sfida. Infatti sapeva che se mi avesse detto che era una cosa impossibile, avrei fatto di tutto pur di parteciparvi”.

Sei simpatica e alla mano. Eppure hai la fama di essere una snob.
“Sono perfettamente consapevole di sembrare meno simpatica di quello che sono. Mi va bene così, lo accetto. Anzi, mi definisco una “snob and pop”. Ma non è tutta colpa mia se sono così: da padre abruzzese e da mamma scozzese, che poteva venire fuori?”.

Pronostico: chi vincerà “Dance Dance Dance”?
“Io. Anzi noi!”.

Photo Credits per Roberta Ruiu: Ufficio Stampa Dance Dance Dance MNITALIA

Comments

commenti