Investe e uccide una donna, Domenico Diele forse libero dopo solo sei mesi?

Una vera e propria corsa contro il tempo quella compiuta dal gup per predisporre gli atti e inviare le convocazioni in tempo utile riguardanti l’udienza preliminare a carico dell’attore Domenico Diele che, tra la notte del 23 e del 24 giugno 2017, investì e uccise Ilaria Dilillo.

Il 26 dicembre 2017 scadranno i termini per la custodia cautelare per Domenico Diele, l’attore di 32 anni noto per le serie tv 1992 e 1993 e per alcuni film come ACAB. Il giovane questa estate, tra il 23 e il 24 giugno scorso, investì e uccise, mentre era alla guida dell’auto sotto l’effetto di droghe, Ilaria Dilillo, la donna 48enne che viaggiava a bordo dello scooter a Montecorvino Pugliano, in provincia di Salerno. Una corsa contro il tempo quella del giudice per l’udienza preliminare Piero Indinnimeo, titolare dell’inchiesta, per predisporre gli atti e inviare le convocazioni in tempo utile. Si cerca quindi di affrettare i tempi per celebrale almeno l’udienza preliminare poco prima di Natale.

L’udienza, come rivela Il Messaggero, potrebbe essere fissata per il 20 dicembre e questo perché ci si è resi conto che il 26 dicembre 2017 scadranno i termini per la custodia cautelare preventiva. Domenico Diele, attualmente detenuto ai domiciliari con il braccialetto elettronico, potrebbe quindi essere scarcerato qualora si dovessero verificare dei ritardi, tornando in libertà fino a quando il percorso giudiziario non sarà concluso. Resta inoltre da capire se i legali dell’attore, gli avvocati Viviana Straccia e Ivan Nigro, decideranno di richiedere il rito abbreviato e se questo verrà accolto dal gup, una volta ascoltato il parere del pm Elena Cosentino.

Domenico Diele viaggiava, sotto l’effetto di droghe, ad una velocità di 159 chilometri orari quando, nella notte tra il 23 e il 24 giugno 2017, ha travolto lo scooter guidato da Ilaria Dilillo, la 48enne salernitana. La donna sbalzata dal motorino, a causa dell’impatto avvenuto con la vettura dell’attore 31enne, è morta sul colpo.

Photo Credits Facebook

Comments

commenti