Anticipazioni Chi l’ha visto?: la misteriosa scomparsa di due mamme

Chi l’ha visto? torna questa sera alle ore 21.15 su Rai 3 con una nuova puntata. Lo storico programma, che da sempre si occupa dei casi di sparizione e cronaca nera, si soffermerà in particolare sulle storie di due mamme scomparse.

Chi l’ha visto? torna questa sera, 6 dicembre 2017, alle ore 21.15 su Rai 3, in diretta dallo studio di via Teulada, in Roma. Lo storico programma, che da sempre si occupa dei casi di scomparsa e delle grandi inchieste di cronaca nera, si soffermerà in particolare sulle storie di due donne, due mamme scomparse all’alba, una in Calabria e l’altra in Lombardia.

La conduttrice Federica Sciarelli, insieme al suo team, si soffermerà sulla storia di Natalina Papandrea, una donna di 41 anni di Roccella Jonica, scomparsa il 17 novembre 2017. La donna, come d’abitudine, quella mattina è uscita intorno alle 5 del mattino per fare una passeggiata in riva la mare e alle ore 7 solitamente rincasava per portare la figlia a scuola, ma quella mattina non è tornata. Il suo telefono risulta sempre spento e Natalina ha lasciato in casa la borsa, con all’interno soldi e documenti. Tra le ultime persone che l’hanno vista vi è il proprietario di un bar: l’uomo ha affermato di averla vista dirigersi verso la via Marina quella mattina. Sembra che la donna avesse con sé l’ombrello della figlia di colore lilla, poi trovato da una signora abbandonato sulla spiaggia.

Il secondo caso su cui la conduttrice si soffermerà riguarda Luciana Fantato, la donna di Gambolò, piccolo centro in provincia di Pavia, scomparsa dal 10 novembre 2017. La donna è uscita di casa prima delle 7 del mattino, lasciando in cucina le istruzione per la lavatrice, abbandonando il marito, i due figli e un nipotino. A quanto pare Luciana non andava d’accordo con suo marito ed ha infatti lasciato una lettera carica di odio verso l’uomo, reo di averle fatto passare 30 anni di inferno. In paese si dice che l’uomo la picchiasse, ma i suoi figli non confermano queste voci.

Photo Credits Facebook

Comments

commenti