David Rossi suicidio o omicidio? Le dichiarazioni shock dell’ex sindaco [VIDEO CON IMMAGINI FORTI]

Una morte misteriosa quella di David Rossi, ex capo della comunicazione della Banca Monte dei Paschi di Siena, precipitato il 6 marzo 2013 dal suo ufficio. Le Iene hanno mandato in onda alcune rivelazioni shock dell’ex sindaco di Siena, Pierluigi Piccini, sul caso che alimentano la tesi della famiglia dell’uomo: David non si è suicidato ma è stato ucciso.

Cosa sia successo la sera del 6 marzo 2013, verso le ore 20, nell’ufficio di David Rossi, presso la banca Monte dei Paschi di Siena rimane ancora un mistero. L’unica cosa certa è che l’ex capo della comunicazione della banca quella sera è precipitato dalla finestra del proprio ufficio, sbattendo di schiena sul suolo, ed è morto tragicamente, senza essere soccorso da nessuno, in una via centrale di Siena. La Procura fa due ipotesi in merito all’accaduto: che sia stato indotto al suicidio per paura o che sia caduto in seguito ad una colluttazione. La magistratura senese per ben due volte ha archiviato il caso ma la famiglia continua a lottare per scoprire la verità. Le Iene sono tornate a far luce sul caso ascoltando l’ex sindaco di Siena, Pierluigi Piccini. Le sua dichiarazioni sembrano confermare la tesi dei familiari: David Rossi è stato ucciso.

Nel servizio la iena Antonino Monteleone ha ascoltato un perito in merito al filmato della caduta di David Rossi, ripresa da una telecamera di video sorveglianza. Il tecnico sostiene che il filmato agli atti sia stato manomesso, in quanto vi è una strana anomalia in un ombra che si vede comparire quando l’ex capo della comunicazione della banca è in fin di vita, steso a terra. Secondo il perito, la caduta di Rossi non può combaciare con un suicidio in quanto, in qualsiasi posizione si fosse lanciato l’uomo, sarebbe dovuto finire in terra in altri modi. Il tecnico ha poi fatto notare alla iena come Rossi non abbia roteato nell’aria: altro elemento che scredita la tesi del suicidio. A non far quadrare l’ipotesi fatta dalla Procura sono anche le ferite riportate sul corpo dell’uomo: lesioni in volto, alle braccia, all’interno coscia e al polso dove indossava l’orologio.

A scioccare non è soltanto il filmato in cui si vedono gli ultimi istanti di vita di David Rossi, ma sono soprattutto le dichiarazione dell’ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini. I due si conoscevano molto bene. L’anno in cui è morto Rossi era un anno caldo per il Monte dei Paschi di Siena, oggetto di scandalo. David Rossi, poco prima di morire, scrisse un una mail al CEO Fabrizio Viola, in cui comunicava di voleva parlare con i magistrati che indagavano su Antonveneta dei rapporti politici di Mps. “L’indagine è stata fatta male”, sostiene l’ex sindaco ai microfoni nascosti della trasmissione. Sin dall’inizio, secondo l’ex sindaco, sono stati commessi errori: “Anche la famiglia, nel momento dello shock non si rende bene conto di quello che sta succedendo. Non credo che si sia suicidato. Le anomalie ci sono, è inevitabile. Lui dice che sarebbe andato dai magistrati a raccontare tutto quello che sapeva… Fa il grande errore di dire ‘Io parlo'”. Tra le rivelazioni che non passano inosservate vi è quella dei presunti festini a base di cocaina in due ville, entrambe in località Siena e Arezzo, ai cui party avrebbero preso parte diversi personaggi della magistratura e politici italiani. Proprio per queste ragioni ha fatto comprendere Piccini che il caso è stato più volte chiuso: probabilmente la magistratura non vuole far emergere la verità.

Photo Credits Facebook

Comments

commenti