Uomini e Donne, Marco Cartasegna nella bufera: “Aboliamo il suffragio universale”

Marco Cartasegna, ex tronista di Uomini e Donne, archiviata la sua breve storia con la sua scelta Federica Benincà, sembra aver ritrovato l’amore con la figlia del Mister Allegri, Valentina. Il ragazzo peò nelle ultime ore è stato al centro di una polemica infuocata sui social per via di alcune sue dichiarazioni

Marco Cartasegna, ex tronista di Uomini e Donne, è uscito dallo studio del più famoso dating show del piccolo schermo, mano nella mano con la bella ventitreenne Federica Benincà. La loro storia d’amore però ha resistito alla lontananza e agli impegni reciprochi poco più di un mese. Il bel milanese di origini spagnole, sembra al momento impegnato in una nuova relazione con la figlia del Mister Allegri, Valentina. Il ventiseienne però nelle ultime ore è stato al centro di un’accesa polemica per via di alcune dichiarazioni rilasciate tramite le Instagram Stories.

“La signora della lavanderia – comincia la stories di Marco – molto amabile, mi fa: Dove vai in vacanza? Io dico che vado a Ibiza e lei mi risponde: Ma dov’è? Aboliamo il suffragio universale!”. Inutile dire che per l’ultima affermazione di Cartasegna il web è insorto con i commenti più disparati contro di lui e il suo ostentare le sue possibilità economiche, così Marco ha dovuto precisare sempre tramite una stories: “Una precisazione, quella cosa che ho scritto sull’abolizione del suffragio universale non è perché la signora fosse donna, ma semplicemente perché era ignorante a prescindere dal maschio o femmina e dall’età. Mi fanno sorridere i messaggi che mi stanno arrivando e gli insulti che mi dicono: ‘La signora magari non ha avuto i soldi che hai avuto tu per studiare. Ma io credo che la scuola dell’obbligo in Italia sia gratuita”.

Non è finita qui; Marco nella polemica sostiene inoltre: “Quello che ho detto lo penso e non me ne frega un tubo. Ultimissima precisazione: qualcuno ha detto che magari la signora è molto anziana, non ha avuto la possibilità di studiare, c’era il fascismo… Non aveva più di 40 anni. Oltre alla scuola dell’obbligo, perché magari prima erano tempi duri, ora non c’è più nessuna scusa per l’ignoranza. Chi adesso è ignorante è perché lo vuole essere. […] Ci sono mille modi per imparare. L’ignoranza è la malattia più brutta che ci sia“.

Marco Cartasegna tronista chi sceglie?

Photo Credits: Facebook

Comments

commenti