KiKò Nalli a Pomeriggio 5: “Ecco perché ho accettato di lavorare per Barbara D’Urso”

Chicco Nalli, in arte Kikò, marito di Tina Cipollari e famoso hair stylist, ha raccontato al settimanale Tutto perché ha accettato di lavorare per Barbara D’Urso a Pomeriggio 5.

Chicco Nalli in un’intervista al settimanale Tutto ha raccontato quali sono stati i motivi che lo hanno spinto ad accettare di lavorare in Mediaset , nel programma di Barbara D’Urso Pomeriggio 5 , dopo aver abbandonato la Rai e il programma Detto Fatto di Caterina Balivo. Kikò ha spiegato:”Mediaset mi contattava da diverso tempo e nel momento in cui ho deciso di lasciare il programma di Rai Due ho preso in considerazione la proposta. Loro mi hanno dato la possibilità di sviluppare quello che desideravo, di dare dei consigli durante la trasmissione a modo mio, ossia dei consigli con rimedi naturali.

Nalli ha poi voluto smentire le voci sulla sua futura partecipazione a Selfie – Le Cose cambiano 2, lo show condotto da Simona Ventura, poichè sua moglie Tina è giudice nel programma, Chicco ha infatti confessato: “Io e Tina non parliamo mai di lavoro.Quando stiamo a casa ci dedichiamo completamente ai nostri figli, solo io qualche volta le chiedo dei piccoli consigli e lei mi risponde con piccole perle che io devo interpretare. Io e Tina preferiamo lavorare a programmi diversi“.

Secondo quanto affermato dall’hair stylist sarà molto difficile vederli insieme in tv. Per Kikò lavorare in mediaset si tratta di un ritorno alle origini, infatti Chicco Nalli partecipò a Uomini e Donne come tronista, per poi fidanzarsi e sposarsi con l’opinionista Tina Cipollari. A casa i due si dedicano soltanto alla famiglia, che è composta da tre bellissimi bambini Mattias, Francesco e Gianluca. I tre ragazzi, da quanto affermano i genitori, sembrerebbero non guardarli quasi mai in tv, cosa preferita dall’opinionista che, ha anche confessato, che a casa è molto diversa e più pacata di come la vediamo noi in televisione.

Photo Credits Facebook

Comments

commenti