Adriana Volpe cacciata dalla Rai dopo la lite con Magalli? Lo sfogo

Ancora guai per Adriana Volpe dopo la lite con Giancarlo Magalli in diretta tv e che poi si è spostata anche sui social network. La conduttrice ha rivelato che il contratto ancora non le è stato rinnovato e per questo motivo si è lasciata andare ad un lungo sfogo attraverso un’intervista a Libero…

Il contratto di Adriana Volpe in Rai scade il prossimo 26 maggio, quindi mancano una decina di giorni circa, tuttavia ancora non c’è stato il rinnovo. Dopo vent’anni di lavoro verrà messa da parte, magari proprio a causa della famosa lite con Giancarlo Magalli iniziata in diretta tv a I Fatti vostri, proseguita sui social network e molto probabilmente anche in tribunale?

La conduttrice si è lasciata andare ad un lungo sfogo attraverso un’intervista a Libero: “Lavorare in questo clima non è facile – ha rivelato – Io cerco sempre di dare il massimo per il pubblico, per chi scrive questo programma e per chi lavora in redazione e dietro le quinte”. La Volpe non vuole passare per un personaggio scomodo solo perché ha scelto di difendere il suo ruolo di donna ed anche quello di conduttrice. Se non dovesse essere riconfermata, per lei sarebbe davvero una ferita al cuore.

“Non nascondiamoci dietro un dito – ha continuato – anche il valore economico dell’eventuale mancato rinnovo del contratto con la Rai mi peserebbe”. E non solo. È dispiaciuta anche perché quanto accaduto resterà in Rete e quindi anche sua figlia tra qualche anno potrà rileggere questa notizia; proprio per questo motivo Adriana ha dato mandato ai suoi avvocati e se mai dovesse ricevere un risarcimento ha già deciso che lo devolverà all’associazione DiRe, ossia Donne in Rete contro la violenza. “Accade più spesso – ha concluso – di quanto si pensa che le donne vengano svantaggiate sul lavoro. E non è giusto”.

Adriana Volpe attacca Giancarlo Magalli: "Mi ha insultato in diretta" [VIDEO]

LEGGI ANCHE: GIANCARLO MAGALLI E ADRIANA VOLPE, FURIOSA LITE IN DIRETTA A I FATTI VOSTRI [VIDEO]

Photo Credits Facebook

Comments

commenti