Imma Battaglia: “Il coming out di Eva? Spontaneo e senza alcuna speculazione” [ESCLUSIVA]

Velvet Mag ha contattato Imma Battaglia per parlare della sua breve esperienza a L’Isola dei Famosi 2017, del coming out della sua compagna Eva Grimaldi, delle polemiche che sono nate successivamente, del suo futuro sentimentale e lavorativo…

Un’esperienza difficile quella a L’Isola dei Famosi: tornando indietro la rifaresti?
Non lo so. Sono partita per amore, perché me lo aveva chiesto Eva prima di partire per L’Isola; poi ho visto da casa che Eva aveva bisogno del mio sostegno e ho deciso di partire… Ho trovato una situazione molto più dura di ciò che la televisione ci mostra e non ero troppo preparata.

Cosa pensi di tutte le critiche nei confronti tuoi e di Eva riguardo il coming out fatto in televisione?
Penso che anche quelle facciano bene. Accendono i riflettori sul fatto che l’omofobia, come l’odio, hanno tante forme con cui mostrarsi. Chi parla con astio e con sdegno, non merita attenzione… ma se una polemica può attrarre molte persone che sono ancora ostaggio della paura di dichiararsi allora ben venga che se ne parli in ogni modo.

Anche Shalpy si è scagliato contro di te, poi comunque l’hai difeso in seguito all’aggressione che ha subìto: avete avuto modo di chiarire?
Ogni gesto di odio va condannato e ogni vittima di violenza merita sostegno. Fatta questa indiscutibile premessa, posso dirti che io non conosco Shalpy personalmente, e trovo assurdo e superficiale che una persona come lui, un artista che ha dovuto combattere contro l’omertà del suo settore, abbia avuto così tanta fretta nel giudicare il peso e il modo in cui il coming out di Eva è avvenuto. A me basta pensare che tutto quello che è successo, è avvenuto spontaneamente e senza alcuna speculazione, rispettando i tempi della persona più importante in questa situazione, ovvero Eva. Un coming out di una donna come Eva, in età matura, in un reality e su una tv generalista, ha un grande impatto ed è per questo che lo definisco politico. Non si può non considerare la storia di Eva, il mondo dello spettacolo non è nuovo a pregiudizi e a discriminazioni, per questo va riconosciuto il coraggio di questa scelta. Detto questo, rispetto a Shalpy, non abbiamo avuto modo di chiarire, ma sono a disposizione.

In merito alle tue dichiarazioni su Gabriel Garko si è alzato un polverone…
Gabriel è un nostro amico. Io ho fatto una battuta al Messaggero ed il modo in cui l’ho fatta, era indiscutibilmente goliardico (è una video intervista che si trova in Rete). Sono felice ed ero anche certa che avrebbe colto la mia intenzione.

Secondo te, a parte Eva, chi si merita di vincere L’Isola?
A questo punto Raz o Malena!

Ci sarà un tuo ritorno in politica?
Non lo so, certo è un momento pieno di populismi e anarchia, molto pericoloso e buio per la politica per cui penso che tutte le persone di buona volontà dovrebbero impegnarsi per il futuro del paese e dei figli! Personalmente, sono incerta, perché faccio parte di quegli amatori della politica, che ogni volta rimangono delusi dalle assurdità che accadono. Prendi la vicenda Marino e ciò che ne è scaturito… Oggi mi guardo intorno, ma non ho più la forza che avevo 15/20 anni fa. Staremo a vedere…

Cosa speri per il tuo futuro sia dal punto di vista sentimentale, sia da quello lavorativo?
Io spero di rivedere Eva e tornare alla nostra serena vita con la famiglia e gli amici; il mio lavoro è nelle tecnologie e mi farebbe piacere approfondire sempre di più il mondo dei BIG DATA!

Photo Credits Ufficio Stampa/Fabrizio De Blasio

Comments

commenti