Dichiarazioni

Vittorio Sgarbi contro la costruzione dello Stadio della Roma: ecco le dichiarazioni shock

Vittorio Sgarbi contro la costruzione dello Stadio della Roma: ecco le dichiarazioni shock

Vittorio Sgarbi ha rilasciato un'intervista a Radio Cusano Campus e ha rilasciato delle dichiarazioni shock circa la costruzione dello stadio della Roma, e sul sindaco Appendino...

Vittorio Sgarbi è stato protagonista di un'intervista rilasciata qualche ora fa a Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano. Diverse sono state le domande poste allo scrittore, critico d'arte e opinionista dissacrante. Anche in questa sede, Sgarbi non si è certo risparmiato. Sgarbi si è espresso su più questioni, come ad esempio la proposta del Governatore del Veneto Zaia, che vorrebbe un numero chiuso per i turisti a Venezia, o il caso Lavagna e la liberalizzazione delle droghe più leggere,  ma l'attacco più duro però, era stato già rivolto a Francesco Totti dai microfoni de La Zanzara su Radio 24, e sulla spinosa questione della costruzione di uno Stadio della Roma il critico dichiara: "I romanisti si sono arrabbiati? Non me ne importa nulla, non mi interessa di compiacere i romanisti, a me interessa salvare Roma. Il Totti che vuole lo stadio non è uno sportivo è un amico dei delinquenti. Quelli sono speculatori, delinquenti, americani. Evidentemente lui avendo il presidente della squadra che è interessato alla speculazione lo difende. Vuoi lo stadio? Chiedi il Flaminio. Non è che una città così importante si rovina per far fare lo stadio agli americani con una operazione speculativa che prevede due o tre grattacieli". 

Lo scrittore poi continua: "Roma non può essere distrutta dagli speculatori, chi è d'accordo con Totti non è romanista, non è romano, ma è un barbaro americano. Quello è un progetto immondo, è l'azione più devastante fatta a Roma dopo il sacco di Roma. Questo è il secondo sacco di Roma. Se tu vuoi essere complice del secondo sacco di Roma sei un barbaro. Un grande calciatore come Totti non può essere servo di un americano, dev'essere libero. La mia sfida va avanti, altrimenti chiamo l'Isis e gli faccio mettere le bombe sotto i grattacieli, così abbiamo risolto. Già hanno fatto saltare le torri gemelle, sarà il destino di queste due, sono un'esca per terroristi. È folle pensare che una città come Roma non sia capace di fare le Olimpiadi ma faccia uno stadio solo per gli interessi speculativi di un americano".

Infine sul suo incontro con Chiara Appendino, Sindaco di Torino, Sgarbi commenta: "La Appendino è una Raggi riuscita. È una patata non bollita e neanche bollente. È una patata buona, saporita, gentile, interessante. Il titolo di Feltri su Virginia Raggi? Un titolo meraviglioso, l'umorismo sta nel doppio senso, quello è un doppio senso riuscito. Patata è un termine affettuoso, la patata è buona, è dolce, è morbida, è saporita, è fragrante, patata è la denominazione della f**a più affettuosa". 

Vittorio Sgarbi contro la costruzione dello Stadio della Roma: ecco le dichiarazioni shock

 Photo Credits: Facebook

Comments

commenti

To Top