Emily Ratajkowski: femminista non per caso

Emily Ratajkowski ha preso parte alla Women’s March, in cui ha ribadito il suo concetto della libertà assoluta della donna di esprimersi attraverso la sua sessualità.

Emily Ratajkowski, oltre ad essere un sex symbol è una delle modelle più pagate dello showbitz, è una donna che ha sempre affermato con gran forza il diritto di esprimere la propria femminilità liberamente attraverso la propria fisicità e la propria sessualità. Di recente ha pubblicato una foto sul suo profilo Facebook che la ritrae mentre manifesta insieme a migliaia di altre donne alla Women’s March, la marcia rosa che si è svolta a Washington DC per ribadire i diritti delle donne, che ha raccolto centinaia di miglia di persone in piazza, la maggior parte delle quali con un berretto rosa, alla quale hanno preso parte moltissime celebrities, tra cui Madonna, Janelle Momße, Scarlette Johanson, Ashley Judd e la giornalista Gloria Steinem, icona del femminismo nel mondo. Emily Ratajkowski nella foto appare con in mano un cartello che cita una celebre frase di Naomi Wolf: Il vero nemico non è il rossetto ma il senso di colpa in sé, meritiamo i rossetti meritiamo di essere tutto ciò che vogliamo.

Al pensiero di Naomi Wolf Emily Ratajkowski si era già ispirata quando era apparsa completamente nuda su un cavallo bianco, richiamando Lady Godiva, per lo shooting fotografico realizzato per Harper’s Bazaar. Nella rivista il servizio era accompagnato da un’intervista proprio della Wolf in cui Emily aveva espresso i concetti chiave del suo pensiero: Nel mondo attuale, e in quello dello spettacolo in particolare, abbiamo dimenticato l’importanza di mostrarci per quello che siamo, ovvero donne […] Non è vero che se un uomo fa un apprezzamento sulla tua gonna corta ti sta portando via qualcosa, il sesso è normale, il desiderio è normale, l’attenzione è normale, tutto questo dovrebbe essere considerato normale.

Il commento che accompagna la foto per la Women’s March conferma il pensiero della Ratajkowski che le donne dovrebbero essere orgogliose del loro corpo e della loro sessualità, infatti scrive: Questa è una delle mie citazioni preferite di Naomi Wolf. Oggi è stato un giorno molto importante simbolicamente. Ma domani e i giorni a seguire saranno ancora più importanti. È tempo di manifestare non solo in generale ma affinché vi sia un’azione politica e un cambiamento del sistema.

Emily Ratajkowski: femminista non per caso

LEGGI ANCHE EMILY RATAJKOWSKI: LA LIBERTÀ DI ESSERE SEXY

Photo Credits: Facebook

Comments

commenti